La VW Taigo è un nuovo crossover per il mercato europeo

La VW Taigo è un nuovo crossover per il mercato europeo
di

Ad oggi il mercato automotive è pieno zeppo di modelli crossover, e brand come Volkswagen vi fanno grande affidamento per tenere alte le vendite, in quanto è un segmento particolarmente apprezzato dagli automobilisti un po' in tutto il mondo.

Il produttore tedesco, includendo soltanto il territorio europeo, ha in commercio almeno sette crossover: ID.4, T-Roc, T-Roc Cabriolet, T-Cross, Tiguan, Tiguan Allspace e Tuareg. Apparentemente però la casa automobilistica di Wolfsburg non ha alcuna intenzione di fermarsi.

In fondo alla pagina potrete infatti trovare tre immagini anticipatorie di un nuovo modello in fase di sviluppo presso il team Volkswagen: la VW Taigo. In realtà non si tratta di una vettura che viene fuori dal nulla, poiché stiamo parlando di una variante modificata della Nivus, rivelata per il mercato argentino e per quello brasiliano quasi un anno fa. Le differenze non sono affatto notevoli, ma possono comunque essere evidenziate.

In base a quanto riportato dal marchio, la Taigo verrà presentata ufficialmente nel corso di questa estate e andrà in commercio entro la fine del 2021. Della sua costruzione si occuperà lo stabilimento spagnolo di Pamplona, e arriverà nel garage dei suoi proprietari con fari a LED di serie e motori TSI a benzina turbocompressi. Per ora non è mai stata menzionata una motorizzazione diesel, e dal nostro canto sospettiamo potrebbe non essere in sviluppo.

Oltre ai LED di serie la Taigo differisce dalla Nivus per una fascia anteriore leggermente più alta e contraddistinta da una fascia luminosa che collega le due unità principali alle estremità del muso. Oltretutto la griglia frontale esibisce un pattern esagonale non presente nel modello sudamericano.

Per quanto concerne le motorizzazioni, in Brasile la Nivus è ordinabile in tre diversi allestimenti ma con un solo motore: un propulsore TSI da 1,0 litri capace di erogare 129 cavalli di potenza inviati alle ruote anteriori tramite un cambio automatico a sei rapporti, anche se il manuale è praticamente d'obbligo per gli automobilisti europei.

A proposito di novità inerenti il marchio tedesco non possiamo non menzionarne una di una certa importanza: è molto probabile che Volkswagen si trasformerà in Voltswagen cavalcando l'onda della transizione elettrica. Infine, per chiudere restando in tema di elettrificazione VW, pare che la ID.3 arriverà in Cina grazie alla produzione pianificata tramite uno stabilimento di terze parti.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2
VolkswagenVolkswagenVolkswagen