VW non ha paura della 'minaccia' Apple: parla Herbert Diess

VW non ha paura della 'minaccia' Apple: parla Herbert Diess
di

All'interno del mondo automotive, nel corso degli ultimi mesi, non si è fatto altro che parlare dell'eventuale ingresso di Apple all'interno del settore del trasporto privato: si tratta di una notizia la quale ha affascinato qualcuno e magari preoccupato altri.

Per il momento sappiamo poco o nulla nel merito, ma le voci di corridoio hanno suggerito di importantissime partnership con Kia, altre hanno parlato di accordi con Hyundai e altre ancora non si sono lasciate coinvolgere smentendo ogni tipo di sinergia con le case automobilistiche citate.

Herbert Diess, attuale CEO di Volkswagen, ha voluto commentare tali indiscrezioni rilasciando un'intervista per il Frankfurter Allgemeine Sonntagszeiting:"L'industria automobilistica non è il tipo settore tecnologico dove andare ad infilarsi all'improvviso. Apple non farà questa mossa in modo rapido."

Dal nostro canto crediamo sia praticamente impossibile contraddire l'affermazione Diess, in quanto lo sviluppo e la produzione di veicoli su larga scala mette di fronte a chiunque delle sfide immense. I brand storici hanno decenni di esperienza alle spalle, fatta di numerosi tentativi andati a buon fine e di tanti altri falliti miseramente, e in effetti ben pochi produttori di auto sono nati e cresciuti negli ultimi anni, bensì buona parte di essi possono vantare radici risalenti alla fine del diciannovesimo secolo.

Tesla in questo senso rappresenta la classica eccezione che conferma la regola, e forse anche per tale motivo Herbert Diess si è detto, in base ad un report dell'agenzia Reuters, "per niente preoccupato" circa un eventuale ingresso a gamba tesa di Apple nell'industria veicolare.

Nel frattempo Volkswagen sta già provando ad incarnare un brand leader nel campo dell'alimentazione elettrica, anche perché nel 2020 ha venduto un totale di ben 231.600 veicoli elettrici, per un incremento del 214 percento rispetto all'anno precedente.

All'atto pratico il brand mostra doti da vero e proprio camaleonte, riuscendo a raccogliere e a gestire le nuove sfide che l'avanzamento tecnologico mette di fronte a ogni compagnia automobilistica. Tra le altre cose Diess ci ha tenuto a smentire delle voci piuttosto particolari: Volkswagen non diventerà un produttore a contratto per altri brand specializzati nel campo delle auto elettriche. A riportarlo è Business Standard.

Il mondo dei trasporti sta attraversando un'era rivoluzionaria senza precedenti, ma il fatto che VW possa defilarsi in questo periodo storico ci pare assai improbabile.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2