Volvo XC90: con il restyling debutta il diesel mild hybrid

Volvo XC90: con il restyling debutta il diesel mild hybrid
di

Volvo ha diffuso i primi dettagli del restyling del nuovo Volvo XC90. La nuova evoluzione del SUV del brand svedese non presenta particolari novità estetiche ma va a rinnovare la sua offerta con alcuni elementi di sicuro interesse.

Tra le principali novità della gamma del Model Year 2019 del Volvo XC90 c'è l'inedita variante con motore diesel mild hybrid. Questa versione può contare sul motore diesel 2.0 biturbo da 235 CV e 480 Nm che viene abbinato a un'unità elettrica da 13,6 CV e 40 Nm. Il consumo nel ciclo ciclo Wltp è compreso tra 6,6 a 7,7 l/100 km.

Da notare che il restyling del Volvo XC90 non apporta sostanziali modifiche all'estetica del SUV, al netto di una calandra leggermente ristilizzata, nuovi cerchi leghi e diverse opzioni inedite per la personalizzazione, sia per quanto riguarda la livrea che gli interni dell'abitacolo. Debuttano un'inedita variante a 6 posti, che si affianca alla versione a 7 posti ed all'esclusiva versione a 4 posti, ed una rinnovata gamma di sensori di sicurezza ed assistenza di guida.

Il Model Year 2019 del Volvo XC90 è già ordinabile ma la nuova versione del SUV di Volvo entrerà in produzione nel corso del prossimo mese di maggio con consegne fissate per le settimane successive.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
0
Volvo XC90: con il restyling debutta il diesel mild hybrid