Volkswagen non vuole essere la prossima Nokia, parla Herbert Diess

Volkswagen non vuole essere la prossima Nokia, parla Herbert Diess
di

Herbert Diess ha ammesso che costruire una vettura è la parte minore del lavoro che le compagnie automobilistiche svolgono al giorno d'oggi. Tutta l'esperienza che Volkswagen ha acquisito nel corso di sforzi prolungati per molti decenni non è abbastanza per immettere in un attimo delle auto elettriche sul mercato, bisogna fare di più.

Le EV infatti richiedono una forte integrazione con internet, e si avviano quindi sullo stesso sentiero che ha obbligato alcuni anni fa i produttori di smartphone a rinnovarsi. Diess, CEO di Volkswagen, ha affermato di non voler affatto far di Volkswagen la nuova Nokia. A riportare le sue parole è Bloomberg.

L'intervista del boss della casa tedesca è avvenuta circa una settimana prima dell'incontro col Supervisory Board, un consiglio che si terrà per valutare le varie spese. Secondo Diess, il produttore deve assolutamente discutere le problematiche portate in atto dalla pandemia di coronavirus, nonché dibattere circa gli investimenti a lungo termine in merito al cambiamento climatico.

Il surriscaldamento globale diventa sempre più presente, e le sue conseguenze ancora più visibili, ma non è l'unico motivo per lanciarsi sulle auto completamente elettriche. In un mondo nel quale l'efficienza energetica deve progredire, sprecare circa il 60 percento dell'energia attraverso i motori a combustione interna non ha più senso.

Diess lo sa e lo afferma, e si è detto molto sicuro circa il grado di preparazione mostrato ultimamente da Volkswagen in tal senso, quindi il brand opererà nel modo migliore possibile. La prossima riunione andrà pertanto a discutere le strategie per i prossimi cinque anni. Considerando il fatto che l'Europa rappresenterà uno dei centri più importanti per l'elettrificazione del parco auto, Volkswagen vuole essere in prima fila soprattutto nel Vecchio Continente.

In questo senso pare che VW si sia mossa molto bene. La ID.3 ad esempio sta facendo faville a livello di vendite, soprattutto nel nord dell'Europa, e nel caso in cui voleste conoscere meglio l'elettrica Volkswagen vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra prova in strada.

Detto questo, almeno per i prossimi anni, lo storico produttore di veicoli non lascerà subito andare le vetture tradizionali. La nuova Golf, quella di ottava generazione, resta un ottimo prodotto e la variante sportiva, quella a marchio "R", è appena stata presentata: 320 cavalli di potenza e una fantastica modalità drift.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
2