Volkswagen ID. Buzz è già sold-out a mesi da inizio consegne: che boom di vendite!

Volkswagen ID. Buzz è già sold-out a mesi da inizio consegne: che boom di vendite!
di

Il pulmino elettrico ID. Buzz presentato lo scorso marzo ha conquistato il pubblico in poco tempo: con mesi di anticipo rispetto all’inizio delle consegne del minivan, secondo gli ultimi dati condivisi dal produttore l’ID. Buzz è ufficialmente sold-out in Europa, per ora.

Secondo quanto riportato da Autonews, infatti, sin dall’avvio della produzione ad Hannover dello scorso maggio risultano già prodotte circa 10.000 unità sulle 15.000 previste entro fine 2022, e ciascuna di esse è già stata preordinata. Nonostante ciò, i primi minivan verranno consegnati solamente a ottobre nell'Europa continentale, mentre il Regno Unito otterrà le versioni con guida a destra nel 2023 e gli Stati Uniti dovranno attendere il 2024.

Restando quindi nel Vecchio Continente, si parla nello specifico di 3.400 unità vendute in Norvegia, paese numero uno per gli ordini effettuati e già avanzato sul fronte elettrificazione; il secondo paese per ordini è la Germania con 2.500 unità, seguito da Belgio e Paesi Bassi con 2.100 unità.

Come già anticipato, Volkswagen costruirà 15.000 furgoni Buzz quest'anno, salendo a 60.000 l'anno prossimo e 130.000 più avanti nel ciclo del modello. Lars Krause, capo delle vendite di VW Commercial Vehicle, ha scritto una e-mail ai dipendenti dalla quale riprendiamo questo estratto: “10.000 ordini, senza che l'auto fosse effettivamente presso il concessionario, per non parlare di un cliente che l'abbia guidata. È semplicemente impressionante. Sono molto contento che l'ID Buzz e l'ID Buzz Cargo stiano già vendendo così bene. In fondo siamo ancora nella fase prima del lancio sul mercato. Le prevendite non sono ancora iniziate in Francia e nel Regno Unito”.

Insomma, l’esordio del “Bulli elettrico” è già nella storia della casa automobilistica tedesca ancor prima del suo debutto su strada. Chissà quante vendite accumulerà con il lancio oltreoceano e nei prossimi anni!

FONTE: Autonews
Quanto è interessante?
2