di

Le nuove auto elettriche, avendo motori più piccoli rispetto alle termiche e pianali piatti, possono regalare davvero molte soddisfazioni in quanto a "spazio vitale". Le Tesla del resto sono diventate famose anche per il loro baule anteriore, ma chi vince quando si parla di bagagliaio posteriore? Ebbene, non sottovalutate la nuova Volkswagen ID.3.

L'elettrica tedesca ingegnerizzata da zero ha convinto quasi tutti lato design, pur non rivoluzionando le linee che abbiamo già conosciuto con Golf e Polo. Messa alla prova con il test "Banana Box", la nuova EV si è difesa davvero molto bene, battendo inoltre alcune delle auto più blasonate del momento (qui sotto trovate tutti i risultati).

VW e-Crafter: 156/156
Nissan e-NV200: 50/50
Model X 5 seater: 10+1/28
Model S pre-facelift: 8+2/24
Model X 6 seater: 9+1/23
Audi e-tron: 8/23
Kia e-Soul: 7/23
Kia e-Niro: 8/22
Model S facelift: 8/22
Nissan Leaf 2018: 7/21
Kia Soul EV: 6/21
Mercedes-Benz EQC: 7/20
Jaguar I-pace: 6/20
Volkswagen ID.3: 7/19
Hyundai Ioniq: 6/18
Nissan Leaf 2013: 5/18
Opel Ampera-e: 5/17
Tesla Model 3: 6+1/17
VW e-Golf: 5/16
Hyundai Kona: 5/16
Mitsubishi i-MiEV: 3/16
VW e-up: 4/14
BMW i3: 4/14
Fiat 500e: 1/8

La ID.3 è stata capace ad esempio di contenere 7 scatole nel bagagliaio e ben 19 con i sedili abbattuti, davvero straordinario, rispettivamente due e tre scatole di più rispetto all'attuale e-Golf (che non ha una piattaforma ottimizzata al 100% e si vede). L'EV teutonica ha battuto anche la Tesla Model 3, che ha conservato 6+1 scatole e 17 con i sedili abbattuti, davvero niente male se paragonata al SUV Mercedes-Benz EQC, che ha totalizzato 7 e 20 scatole, quasi alla pari della ID.3.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1