di

Le drag race sono le sfide più semplici e immediate da svolgere, ma il più delle volte diventano piuttosto prevedibili dopo aver letto la scheda tecnica delle vetture sfidanti. Analizzando i freddi numeri si potrebbe dire che una normalissima Golf TDI difficilmente potrà spuntarla contro una Ferrari 488 Pista, e invece...

I ragazzi del canale YouTube Driven Media hanno deciso di effettuare una prova piuttosto bizzarra, ma capace di mettere in mostra le reali differenze che ci sono tra una vettura “standard” e una supersportiva. Se da una parte abbiamo infatti sua maestà, la Ferrari 488 Pista, dall’altra c’è una Volkswagen Golf turbodiesel declinata nella motorizzazione meno prestante di quel modello, vale a dire l’1.6 litri da 102 CV.

La Pista di cavalli ne ha ben 710, generati dal suo V8 twin-tubo da 3.9 litri, che le permette di scattare da 0 a 100 km/h in appena 2,85 secondi, mentre dopo 7,5 secondi si trova a 200 km/h. Sulla carta non c’è chiaramente storia per la compatta tedesca, per questo il team ha deciso di dare un piccolo aiuto alla vettura teutonica, permettendole una partenza lanciata.

A questo punto l’obiettivo della prova è diventato quello di scoprire quale velocità iniziale avrebbe permesso alla Golf di portare a casa la vittoria sulla 488, costretta a partire da ferma. Dopo alcuni tentativi, l’auto di Wolfsburg si è portata a casa la vittoria partendo da una velocità di 90 miglia orarie, ossia poco meno di 145 km/h, e nonostante questo incredibile vantaggio, la vettura del cavallino è arrivata dopo di qualche millesimo di secondo.

E a proposito di Volkswagen Golf sfide di accelerazione, guardate cosa è successo al proprietario della Golf R che è partito erroneamente in retromarcia durante una drag race clandestina. Invece, se volete una sfida ad armi pari tra le hot hatch migliori del momento, gustatevi questa sfida tra Leon Cupra, Megane Trophy e Golf GTI.

Quanto è interessante?
1