Volkswagen gestirà intere flotte di auto a guida autonoma con i computer quantistici

Volkswagen gestirà intere flotte di auto a guida autonoma con i computer quantistici
di

Fra una decina d'anni, molte delle più grandi città del mondo saranno invase da auto a guida autonoma. La quasi totalità di queste saranno taxi, provate soltanto a immaginare quale centrale informatica occorrerà per gestire tutti i cab di New York o di Londra. Volkswagen ha già le idee chiare: vuole utilizzare i computer quantistici.

La società tedesca sta già collaborando con D-Wave, azienda specializzata proprio in calcoli quantistici, per mettere a punto un software capace di gestire un'intera flotta di vetture a guida autonoma. I computer quantistici del resto utilizzano la meccanica quantistica, ovvero quelle leggi della fisica che descrivono il comportamento della materia a un livello subatomico. In questo modo si possono processare molte più informazioni rispetto al classico sistema binario fatto di 0 e 1.

Proprio tutta questa potenza andrebbe a gestire il traffico all'interno di una grande città: ogni vettura autonoma in circolazione dovrà infatti calcolare semafori, pedoni, altri veicoli, oggetti, ciclisti e quant'altro ci possa essere su strada. Mentre i computer tradizionali sono in grado di raccogliere tutte queste informazioni in una determinata area, ben delimitata, i computer quantistici potrebbero prendere il controllo di un'intera flotta di mezzi. Questo probabilmente è l'unico modo per gestire in modo efficace taxi e autobus in maniera massiva, almeno secondo Volkswagen.

Questo però non significa che il costruttore voglia detenere il monopolio in una determinata città, ma offrire il calcolo quantistico come un vero e proprio servizio - a cui potranno magari accedere privati e istituzioni. Per ora, Volkswagen e D-Wave hanno utilizzato software quantistici per migliorare il traffico di Pechino, prossimamente dovrebbero arrivare anche a Barcellona, in Spagna. Anche Ford la pensa più o meno allo stesso modo, non a caso ha appena iniziato una partnership con la NASA per familiarizzare con i computer quantistici. Pronti per un futuro quantistico, iper connesso?

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
3

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!