Volkswagen costruirà auto con la stampa 3D: ecco i dettagli

Volkswagen costruirà auto con la stampa 3D: ecco i dettagli
di

La stampa 3D è in circolazione da molti anni ormai, ma solo di recente ha cominciato ad attirare l'attenzione dell'industria automobilistica. Per il momento i fornitori e le case stesse vi fanno affidamento soltanto per parti secondarie e non facenti parte della meccanica, ma in futuro le cose cambieranno.

Non molti mesi fa Porsche ha aperto a questa nuova tecnica produttiva per portare alla luce l'alloggiamento per motori elettrici con risultati sorprendenti, e adesso Volkswagen rincara la dose spiegando i vantaggi dello stampaggio 3D rispetto al classico processo di produzione additiva, il quale costruisce elementi tridimensionali applicando uno strato sopra l'altro.

Innanzitutto il brand tedesco mira a ridurre il peso degli elementi, ma anche a renderli più resistenti. L'obbiettivo è quello di produrre fino a 100.000 componenti con stampaggio in 3D presso l'enorme stabilimento di Wolfsburg. Ad oggi i primi esperimenti hanno avuto un grande successo, poiché attraverso di essi è stato ridotto del 50 percento il peso del montante A del T-Roc decappottabile.

Oltretutto VW ha affermato di aver già impresso una spinta evolutiva al processo grazie al Binder Jetting. La stampa 3D tradizionale utilizza i laser per realizzare i vari strati, mentre il Binder Jetting si affida ad un letto di polveri che vengono poi incollate tra loro per via di un materiale legante, che provvede a rendere ancora più leggere e più economiche da produrre le parti interessate. La casa di Wolfsburg sta collaborando con Siemens e ad HP per affinare il lato software del sistema, e verso la fine dell'estate in corso i tecnici delle due compagnie appena menzionate provvederanno ad istruire i dipendenti VW all'uso della nuova tecnologia.

Il futuro di Volkswagen è certamente elettrico, e i dirigenti della società l'hanno più volte ribadito, quindi lo stampaggio 3D potrebbe mettere una pezza all'aumento del peso complessivo dei veicoli causato dalla necessità di installare grossi pacchi batterie.

Ovviamente le auto elettriche moderne stanno muovendo i loro primi passi, e in pochi anni le batterie allo stato solido potrebbero eliminare del tutto la problematica: per CATL saranno rivoluzionarie.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2