Volkswagen accetta critiche riguardo sistema infotainment: CEO promette modifiche

Volkswagen accetta critiche riguardo sistema infotainment: CEO promette modifiche
di

Volkswagen ha qualche importante gatta da pelare in questi mesi: mentre in Cina si ferma la produzione di cambi manuali, complice la preferenza dell’automatico e la sua maggiore diffusione, il produttore tedesco ha confermato che cambierà il suo sistema di infotainment il prima possibile.

In una discussione con Car Magazine il CEO Thomas Schäfer ha ammesso che il sistema MIB3 presente ora nella Mk8 Golf e in numerosi altri veicoli Volkswagen, Cupra e Škoda dovrà essere modificato alla luce dei numerosi errori a cui è soggetto: “Sappiamo cosa dobbiamo fare. Abbiamo feedback dai clienti, dai giornalisti, dicono cosa non va bene e cosa dobbiamo migliorare”.

Lo stesso Schäfer ha confermato che l’azienda interverrà sul sistema già questo inverno, migliorando o sostituendo integralmente l’hardware dei veicoli VW, partendo dal comparto infotainment e arrivando fino al ritorno ai pulsanti sui volanti Volkswagen al posto dei tanto criticati comandi touch.

Ma non ci si ferma a una semplice sostituzione dei componenti che non risultano funzionare: il CEO vuole portare il “nuovo software 3.0” con più funzionalità e una velocità superiore. L’obiettivo è uno solo: evitare che altri errori come quelli di MIB3 si ripetano. Per farlo, il consiglio si riunirà mensilmente per verificare lo stato di avanzamento dei miglioramenti. In futuro, Schäfer ha affermato che la Volkswagen e i suoi numerosi marchi lavoreranno per creare una identità agli interni per una maggiore coerenza.

Parlando sempre del gigante tedesco, sapevate che ora esiste la sedia da ufficio elettrica firmata Volkswagen?

Quanto è interessante?
2