di

Manovre potenzialmente molto pericolose devono essere affrontate in pochi istanti per evitare che la situazione possa degenerare. Col senno di poi è facile dire che ci si sarebbe potuti comportare in modo più cauto, ma in un attimo le cose possono mettersi imprevedibilmente male, pertanto gli agenti sono chiamati ad agire in un batter d'occhio.

E' quello che è accaduto pochi giorni fa in Arkansas, dove un agente della polizia a bordo della sua volante ha tentato una manovra di speronamento per arrestare la marcia di pick-up impazzito. Come avrete capito dal titolo, tutto è andato storto, e il conducente del grosso veicolo ha perso la vita.

KFSM News ha fatto sapere che l'inseguimento del video in alto è avvenuto lo scorso 10 aprile, quando un ufficiale dell'U.S. Forest Service ha beccato il conducente di un Ram 1500 mentre era intento a superare un semaforo rosso a Fort Smith. L'agente ha intimato all'individuo di fermarsi, ma il pick-up non ha rallentato affatto, protraendo l'inseguimento per ben 17 minuti.

All'improvviso l'automobilista in fuga ha cominciato ad invadere la corsia opposta, mettendo a rischio l'incolumità degli altri utenti della strada. A questo punto il poliziotto ha deciso di agire, intento a riportare la sicurezza tra le strade cittadine. Prima di farlo però l'intervento è stato discusso con il sovrintendente:"Avvicinati e fermalo, perché sta guidando dal lato sbagliato della strada e dobbiamo assolutamente fermarlo. Non m'interessa se prova a rallentarti. Ferma la sua macchina quanto prima, perché più avanti c'è un'apertura sull'autostrada."

Lo scambio non era neanche terminato quando abbiamo purtroppo assistito al violento incidente, che ha visto come conseguenza la morte dell'automobilista a bordo del Ram 1500. Al momento sono incorso delle indagini da parte delle autorità, ma il dipartimento di polizia dell'Arkansas ha riferito a KFSM News che manovre simili sono all'ordine del giorno, difendendo l'agente coinvolto nello schianto.

Passando a una notizia simile ma di sicuro molto meno tragica della precedente, è andata molto meglio al proprietario di una Dodge Challenger SRT Hellcat che, mentre scappava dalla polizia a 270 km/h, ha visto esplodere uno pneumatico della sua vettura. Dal nostro canto non possiamo far altro che sconsigliare fortemente ogni comportamento stradale in grado di minacciare l'incolumità propria e di tutti gli altri utenti della strada.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
4