di

Il video in alto, accessibile solo dopo aver aperto direttamente la pagina YouTube tramite il link "Guarda su Youtube", mette in scena un qualcosa che difficilmente si ha la fortuna di vedere: due piloti di Formula 1 a bordo di una vettura stradale mentre provano a far star male il compagno di squadra accomodato sul sedile del passeggero tra vicissitudini varie.

L'esilarante clip è stata caricata sul canale ufficiale della Formula 1, e si apre subito con Sebastian Vettel e Charles Leclerc, i due piloti della Scuderia Ferrari, intenti a viaggiare ad alta velocità sulla pista del Mugello a bordo della nuova Ferrari SF90 Stradale.

La sfida prevede che il pilota alla guida provi a fare sentir male il proprio compagno di squadra operando manovre del tutto scorrette, mentre l'altro non può far altro che tentare di immaginare le sterzate e le frenate in arrivo bilanciando la forza G poiché, come potete vedere, una mascherina sugli occhi gli impedisce di osservare la strada davanti a sé. Vince chi impedisce di indovinare al bendato il momento nel quale viene attraversata la linea del traguardo, oppure il pilota bendato che esclama la chiusura del giro proprio al momento giusto.

Quando al volante c'è Sebastian Vettel tutto procede in modo abbastanza regolare, eccetto per qualche trucchetto iniziale mentre Leclerc ripassa in mente l'intero tracciato del Mugello. Il problema per Vettel è che Leclerc, quando ha avuto l'opportunità di trovarsi dietro al volante, non è stato così magnanimo.

Già sul primo rettilineo infatti comincia a percorrere impossibili curve immaginarie confondendo il compagno di squadra, per poi rincarare la dose uscendo di pista, eseguendo un burnout e ultimando il giro a forza di zigzag e frenate sconclusionate. Nonostante tutto sia Vettel e Leclerc, quando bendati, sono riusciti a percepire il passaggio sulla linea traguardo, con Sebastian particolarmente ispirato perché, come confermato dal replay, urla "NOW!" nell'istante nel quale la SF90 Stradale calca la linea con le ruote anteriori.

Per chiudere restando nei pressi di Maranello, vi consigliamo di ascoltare il parere di Frank Stephenson, ex designer Ferrari, circa gli interni della nuovissima Ferrari Roma:"sono da nove e mezzo su dieci." In ultimo non possiamo non menzionare il recente aggiornamento della Ferrari Portofino, che guadagna la dicitura "M" (modificata) alla fine del nome, 20 cavalli di potenza e tanta tecnologia dentro e fuori dall'abitacolo.

Quanto è interessante?
3