Vendite Tesla in calo a inizio 2019: Model 3 consegna 50.900 auto su 63.000 totali

Vendite Tesla in calo a inizio 2019: Model 3 consegna 50.900 auto su 63.000 totali
di

Con l'inizio di aprile, il primo trimestre dell'anno è stato archiviato e le aziende hanno potuto elaborare i primi resoconti commerciali. Anche Tesla ha diffuso i dati di vendita relativi a gennaio-marzo 2019, mostrando cifre al di sotto delle previsioni.

In totale, la compagnia californiana ha consegnato 63.000 veicoli in questo trimestre appena concluso, il che significa +110% rispetto allo stesso periodo del 2018. Una crescita mostruosa, si direbbe, lo scorso anno però le cose erano molto diverse e lo si capisce dai dati dell'ultimo trimestre 2018, il Q4.

Rispetto alla fine dell'anno, questo 2019 è iniziato con un -31%, motivato probabilmente dai recenti prezzi ballerini e dalle scarse scorte di mezzi, che costringono i clienti ad attendere diverse settimane la loro Tesla nuova fiammante (proprio le consegne della Tesla Model 3 base sono in forte ritardo). Scendendo nel particolare, la Model 3 non ha rivali all'interno del parco auto di Elon Musk: ne sono state consegnate 50.900 su 63.000, +520% rispetto al Q1 2018 e -20% in confronto al Q4 2018.

Cala anche la richiesta di Model S e X, che insieme hanno venduto 12.100 veicoli, -49% rispetto al Q1 2018, -56% al Q4 2018. Nonostante questi numeri possano deludere, la Tesla Model 3 è comunque la berlina Premium più venduta negli Stati Uniti, capace di consegnare il 60% di unità in più rispetto alla seconda classificata, un abisso. (Leggi anche Un hacker mette le mani su una Tesla Model 3)

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
1