In vendita una Voyager senza capo né coda, qual è il davanti?

In vendita una Voyager senza capo né coda, qual è il davanti?
di

Due auto al prezzo di una... o quasi. A Wilmington, New York, è in vendita, tramite il marketplace di Facebook, un assurdo veicolo creato fondendo tra loro le parti anteriori di due Plymouth Voyager.

L'auto può muoversi in entrambe le direzioni avendo due motori e due trasmissioni indipendenti. Sono invece condivisi serbatoio del carburante, scarico e sistema di accensione. È difficile capire quale tipo di motore, o meglio quali motori, alimentano la stramba Voyager. Inoltre l'annuncio afferma che si tratta di un'automobile del 1986, quando è chiaramente composta da due Voyager di seconda generazione, prodotte dal 1991 al 1995. In una delle due metà sono presenti le maniglie sporgenti, caratteristiche degli esemplari 1991, mentre sull'altra si hanno i doppi airbag frontali, novità arrivata con il MY 94.

Dopo aver chiarito qualche dettaglio tecnico manca ancora la risposta più importante: perché è stata creata? Sui cofani risalta il logo di Shriners Hospitals for Children, un'organizzazione non-profit che si occupa di assistenza medica per minori. La Voyager a due facce è stata costruita per essere un'auto da parata, la immaginiamo protagonista di qualche Labor Day degli anni 90. Il suo scopo si esaurisce qui, poiché questa Plymouth Voyager non è omologata per circolare normalmente su strada.

Acquistandola per 6.500 dollari, 5.400 euro circa, potrete al limite sfruttarla alla 24 Ore di LeMons, una folle gara in cui sono schierati i veicoli più assurdi, come questa replica dell'auto progettata da Homer Simpson. Se invece cercate una monovolume realmente da corsa vi segnaliamo la bizzarra Peugeot 806 Procar, scesa in pista alla 24 Ore di Spa del 1995.

Quanto è interessante?
2