A velocità folle con la sua Lamborghini per ritirare i test al Covid-19: patente ritirata

A velocità folle con la sua Lamborghini per ritirare i test al Covid-19: patente ritirata
di

Fatto assolutamente particolare quello che è appena accaduto in Australia. Il proprietario di una Lamborghini è stato beccato dalla polizia mentre circolava a più del doppio della velocità consentita nello specifico tratto di strada.

L'uomo ha provato a evitare una pesante sanzione scusandosi con gli agenti, e giustificando il suo gesto col fatto che dovesse correre in ospedale per effettuare i test di positività al Covid-19. La polizia però ha fatto comunque il suo dovere infliggendogli una pesante sanzione.

Car Advice, noto sito d'informazione locale, ci fa sapere che il rilevatore istantaneo ha fatto registrare una velocità di 160 km/h su un tratto della M4 Western Motorway poco a ovest di Sydney, il quale riportava un limite massimo fissato a 88 km/h. Una volta fatto accostare, il proprietario della supercar ha detto di stare andando al Westmead Hospital per un tampone.

Invece di lasciarlo andare per la sua strada evitando di venire a loro volta contagiati, le forze dell'ordine hanno innanzitutto deciso di imputare a suo carico una pesante violazione del codice stradale, e di sospendergli sul posto la patente di guida. Secondo i report il conducente della Lamborghini si sarebbe diretto subito all'ospedale per mettersi in auto-isolamento, che il The Guardian specifica consistere in un tempo di 14 giorni.

Insomma l'automobilista ha messo in pratica una guida assolutamente spericolata e sconsiderata approfittando della situazione per trarne una scusa, e il risultato è un comportamento da evitare in ogni caso. Nel frattempo il Coronavirus ha dato una imperiosa spinta alle concessionarie verso la vendita di auto online. Ford ad esempio già affronta sul web il 93% delle transazioni, ma gran parte delle concessionarie è in grosse difficoltà in questo momento.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
3