Vedremo una BMW iM2 elettrica da 1.300 CV? Sembra di si

Vedremo una BMW iM2 elettrica da 1.300 CV? Sembra di si
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel mondo dei motori, assistiamo all’eterno dualismo tra coloro che studiano le migliori soluzioni per ridurre i consumi e massimizzare l’efficienza e quelli che invece puntano alla potenza bruta, spremendo tutto il potenziale che la meccanica consente.

L’avvento della propulsione elettrica è principalmente dovuto alla riduzione delle emissioni e addirittura per pulire l’aria intorno a noi, ma ovviamente c’è chi vuole comunque altissime prestazioni.

BMW ha curato la sua gamma di veicoli elettrici proponendo vetture di diversi segmenti, ma manca all’appello una sportiva da pelle d’oca, di quelle che ti incollano al sedile partendo ai semafori, come ormai siamo abituati a vedere su YouTube.

Stando ad alcuni rumor la casa bavarese è al lavoro sulla iM2, un vero e proprio bolide a emissioni zero, con circa 1.360 CV capaci di far pattinare le gomme anche a 120 km/h in situazione di asfalto asciutto, proponendo uno 0-100 da appena 2,5 secondi e ipotetici tempi sul Nordschleife al di sotto dei 7 minuti (uno degli obiettivi di Elon Musk con Tesla).

Numeri pazzeschi, sempre stando alle indiscrezioni, che in quanto tali vanno presi con le dovute distanze, dato che non si conosce nemmeno la fonte da cui provengono. Inoltre nel report si parla di una possibile produzione pianificata per il 2022, anno in cui BMW celebrerà i 50 anni del reparto sportivo M Division, e “Project Katharina”, questo il nome in codice della futura iM2, sarebbe il modello pensato per celebrare l’anniversario.

L’unico elemento certo, che potrebbe suggerire una iM2 in un prossimo futuro, è la piattaforma su cui potrebbe basarsi. I modelli EV entry level della casa di Monaco sono a trazione anteriore, mentre i modelli 2 Series sfruttano la piattaforma dei modelli superiori, che è già predisposta a essere “elettrificata”.

FONTE: Insideevs
Quanto è interessante?
1