INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il mondo del tuning automobilistico ribolle di opere assolutamente folli, sia dal punto di vista estetico che da quello prestazionale. Un esempio perfetto del secondo caso è la Opel Kadett del video in alto, la quale è stata ritoccata per poterle consentire di umiliare bolidi moderni dalla potenza invidiabile.

Secondo colui che ha caricato il video su YouTube, la vecchia compatta tedesca è stata portata fino ai 730 cavalli di potenza, i quali la introducono di diritto nel territorio delle supercar. Certo nonostante questo avremmo forti dubbi sul fatto che possa battere una McLaren 720S o una Ferrari 488 Pista, ma tutt'altra storia è se tiriamo in ballo una Audi R8, mossa da un V10 aspirato da 5,2 litri producente 610 cavalli di potenza. Questi numeri le consentono uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e una velocità di punta di 330 km/h.

Come potete notare dalle riprese, la R8 non è stata l'unica vettura a sfidare la Opel Kadett. Difatti ai nastri di partenza la berlina si è ritrovata contro anche una BMW M3 da 431 cavalli, scaturiti da un sei cilindri in linea da 3,0 litri. Infine degno di nota è anche il testa a testa con una Audi RS6 Avant di scorsa generazione, la quale vanta 613 cavalli di potenza nella variante Performance e di trazione all-wheel drive.

Le gare di accelerazione sono state registrate attraverso inquadrature fisse sulla linea di partenza, e ci è stato quindi impossibile valutare ad occhio l'effettiva vincitrice per ogni quarto di miglio, ma in nostro soccorso sono venuti i tabelloni che mostrano il tempo di percorrenza e la velocità con la quale ogni bolide ha tagliato la linea del traguardo.

Per concludere rimandandovi ad altre drag race degne di nota senza anticipare l'esito di quelle mostrate in alto, vi consigliamo di assistere alla sfida tra una portentosa Bugatti Chiron e una ibrida Porsche 918 Spyder: quale delle due la spunta? Infine ecco a voi lo scontro definitivo: sulla griglia di partenza sono state disposte Lamborghini, Ferrari e McLaren.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2