di

La Opel Corsa B, protagonista di ottime vendite anche in Italia, nell'allestimento GSi era equipaggiata con un benzina da 1,6 litri capace di erogare 109 CV. Senza dubbio non può essere confrontata con una fiammante Ferrari 488 Pista. Ma cosa succede se la piccola tedesca ha in realtà oltre 1.200 CV?

L'esemplare di questo curioso test è stato equipaggiato con ben due motori, entrambi quattro cilindri da 2,0 litri, uno posto sull'avantreno e uno sul posteriore. Addizionando potenza e coppia dei due propulsori il risultato è terrificante: 1.216 CV di potenza e 1.300 Nm di coppia massima. Il tutto in una vettura che pesa circa 1.250 chilogrammi.

Adam, il proprietario della Corsa, l'ha pagata il corrispettivo di 350 euro... per poi decidere di applicarci, durante un lasso di dieci anni, ben 80.000 euro di modifiche.

La Ferrari 488 Pista di motore ne ha soltanto uno, montato centralmente. Si tratta di un V8 biturbo capace di erogare 720 CV di potenza e con il picco di coppia a quota 770 Nm.

Se i numeri vi sembrano a favore dell'utilitaria degli anni '90 bisogna anche pensare che la 488 Pista è un gioiello prodotto a Maranello, mentre questa particolare Corsa B è il risultato di un folle trattamento amatoriale. Qual è la più veloce? Per saperlo non vi resta che guardare il video di Driven Media. Che sia la volta buona che Davide batta Golia?

Restando in tema sfide vi consigliamo di dare un'occhiata al gustoso scontro tra la Mercedes C63 AMG Black Series e la BMW M3 F80.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1