Vandalo danneggia una Tesla Model 3, ma la modalità sentinella era attiva

di

Un vandalo ha cercato di danneggiare una Tesla Model 3, ma non sapeva che era attiva la modalità sentinella. Un video mostra l'atto incosciente. La modalità sentinella è stata annunciata solo lo scorso gennaio, ed è una novità recentissima, l'update è arrivato solamente scorso 19 Marzo.

A riportare l'episodio è TesLatino, amico del proprietario della Tesla danneggiata, che ha deciso di caricare il video prodotto dal nuovo sistema di sicurezza delle Tesla direttamente su Youtube. Una donna è ripresa mentre graffia furiosamente con delle chiavi la fiancata del veicolo. Ora la responsabile dell'atto vandalico risponderà delle sue azioni in tribunale.

La modalità sentinella funziona in modo intuitivo: se attivata, le telecamere esterne del veicolo vengono utilizzate per riprendere eventuali danni o tentativi di furto. Le camere si attivano solo quando rilevano una possibile minaccia, riducendo i consumi al minimo. Peraltro le riprese mostrano come la risoluzione delle telecamere esterne sia più che adeguata per questo scopo: la donna ha mascherato l'atto vandalico cercando di coprirlo con il proprio corpo, solo uno zoom a velocità rallentata ha permesso di attribuirle senza equivoci le sue responsabilità.

Se la minaccia è particolarmente grave —ad esempio perché qualcuno sta cercando di entrare nel veicolo—, allora il sistema inizia a riprodurre un allarme ad alto volume. Per espresso volere di Musk, l'allarme scelto è la Toccata e fuga di Bach.

I danni causati dalla signora ammonterebbero a circa 900$, peraltro non si capiscono nemmeno le motivazioni dietro al gesto: il proprietario della Tesla ha detto di non avere la minima idea di chi sia la donna ripresa dalle telecamere.

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
4