Questo van Chevrolet del 1978, è in realtà una Corvette C7: un progetto spettacolare!

Questo van Chevrolet del 1978, è in realtà una Corvette C7: un progetto spettacolare!
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I van diventano sempre più popolari, e le creazioni fai-da-te danno vita a case viaggianti dotate di tutti i comfort oppure mezzi in grado di resistere al giro del mondo con nonchalance. In Svezia invece c’è un’officina, chiamata Caresto, che non si è curata degli interni, ma ha modificato tutta la meccanica del furgone con quella di una supercar.

Leif Tufvesson, il padrone dell’officina, aveva la passione dei van e dei furgoni in generale fin da bambino, e quando gli è capitata l’occasione di comprare uno Chevy G10 Shorty del 1978 non ci ha pensato due volte. Lo ha acquistato a Los Angeles, e lo ha spedito dritto in Svezia.

Per un po’ di tempo il van è rimasto lì, fermo, in attesa di un lampo di genio che lo potesse trasformare in qualcosa di personale. E il lampo è arrivato poco dopo. Un suo cliente infatti gli portò una Corvette C7, che doveva fare da auto donatrice per un altro progetto che avevano messo in piedi, che richiedeva prima di tutto un telaio e un motore, anche se successivamente il cliente decise di utilizzare un’unità elettrica.

A quel punto tutta la meccanica della Corvette era rimasta ferma e inutilizzata, ed è proprio da lì che è partita l’idea fuori di testa. Montare tutto il powertrain della supercar a bordo del van. Parliamo quindi del motore V8 da 6.2 litri da 460 CV con trasmissione manuale a 7 rapporti, tutto rigorosamente donate dalla Corvette C7.

Lo swap è iniziato con una piacevole sorpresa: gli interassi della Corvette e del G10 Shorty erano praticamente i medesimi, il che ha reso il tutto molto più semplice da attuare. L’adattamento del furgone ai componenti della supercar hanno richiesto molte ore di lavoro, e ancora non è completo al 100%. Leif ha dovuto ordinare e fabbricare alcuni componenti per le sospensioni, così come ha apportato modifiche alla carrozzeria, che è stata irrobustita con l’installazione di un rollbar interno e leggermente allargata per ospitare la meccanica della C7.

Questa fusione di veicoli non si è fermata però soltanto alla meccanica, infatti troviamo molti componenti della Corvette anche all’interno dell’abitacolo: la strumentazione, il volante, i sedili e il sistema di infotainment sono gli stessi della C7, e adesso il van vanta anche il sistema head-up display perfettamente funzionante.

All’esterno invece, Leif ha voluto mantenere la vernice “invecchiata” e rovinatasi nel tempo, ma ha applicato uno strato protettivo in modo tale da preservarlo in questo stato. La trasformazione è quasi ultimata, e dovrebbe essere pronta tra pochi mesi. Vi teniamo aggiornati.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1
ChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevroletChevrolet