Utopia poteva avere un V8 ibrido da 1000 CV, ma Pagani ha detto no: sarebbe stata lenta

Utopia poteva avere un V8 ibrido da 1000 CV, ma Pagani ha detto no: sarebbe stata lenta
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La scorsa settimana è stata presentata la Pagani Utopia, che in un attimo ha tolto il fiato a tutti gli appassionati, grazie ad un look senza tempo e un motore V12 che non vediamo l’ora di ascoltare. Ma in fase di progettazione, per l'Utopia c’era anche un powertrain ibrido che utilizzava un V8 da oltre 1.000 CV, ma è stato scartato.

Come detto in altre circostanze, la Utopia vuole essere un vero e proprio unicorno che si discosta da tutte le tendenze del momento, e questo è soltanto uno dei primi motivi per cui non è stato scelto l’ibrido. In secondo luogo c’erano le esigenze dei clienti, che ancora una volta chiedevano a gran voce il canto del 12 cilindri, che in anche in questa versione è stato sviluppato da AMG su specifiche di Pagani, dando così vita ad un 6.0 litri biturbo con 12 cilindri a V di 60°, che offre una potenza di 864 CV e 1100 Nm di coppia.

Horacio Pagani, intervistato ai microfoni di Top Gear, ha affermato che l’unità V8 ibrida da 4.0 litri derivata da quella montata sulla Mercedes-AMG GT 63 S E Performance, ma sulla Utopia avrebbe raggiunto una potenza superiore ai 1.000 CV. Ciò nonostante, il progettista italoargentino ha declinato l’offerta e ha deciso di puntare nuovamente sul V12, anche perché in questo modo l’auto è più veloce: il powertrain ibrido avrebbe comportato un aumento di peso notevole, nonostante la potenza superiore di 150 CV, e questo non era accettabile.

Ma quanto più veloce? Secondo i calcoli e le simulazioni del costruttore, un’ipotetica Utopia ibrida avrebbe avuto un ritardo di 5 secondi su un giro completo al Nurburgring, nonostante la presenza della trazione integrale e della potenza in eccesso: ecco perché è così importante il peso nelle auto.

Quanto è interessante?
1