Utente Tesla riceve fattura Supercharger da 550.000 euro: bannato

Utente Tesla riceve fattura Supercharger da 550.000 euro: bannato
di

Spesso su queste pagine abbiamo lodato la rete di ricarica Tesla Supercharger, che in simbiosi con le auto di Elon Musk permette di sapere in tempo reale quanto ci costano le ricariche. A un cittadino cinese però le cose sono andate del tutto storte, visto che gli è stata recapitata una fattura da 550.000 euro.

La storia è stata raccontata da CnEVPost e vede come protagonista il proprietario di una Tesla Model 3 residente in Cina (la stessa Cina dove il proprietario di una Tesla Model Y ha dato vita a un Tesla Village). L'uomo si è visto recapitare una notifica sull'app Tesla che diceva senza mezzi termini che il suo account era stato bannato dalla rete Supercharger per una fattura non pagata di 3.846.306 CNY, all'incirca 557.000 euro.

Secondo il sistema l'utente avrebbe prelevato dalla rete 1.923.720 kWh di energia, dunque quasi 2 GWh, una quantità di corrente elettrica enorme che basterebbe a ricaricare una Tesla Model 3 Standard Range Plus dallo 0% al 100% approssimativamente 32.000 volte. Si è trattato chiaramente di un errore, così come confermato dall'assistenza Tesla, che ha riportato "un errore sui sistemi di back-end di alcuni veicoli", dunque è possibile che si siano verificati altri casi simili a questo. Il produttore americano ha promesso un fix immediato.

Noi personalmente non abbiamo mai riscontrato problemi ai Supercharger, ne abbiamo parlato nei nostri cinque motivi per comprare una Tesla Model Y.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2