Uomo di New York resta bloccato sotto un metro e mezzo di neve: la tempesta perfetta

Uomo di New York resta bloccato sotto un metro e mezzo di neve: la tempesta perfetta
di

Un uomo di New York è di recente rimasto bloccato con la propria auto sotto un metro e mezzo di neve circa. Questa grossa situazione di disagio è durata ben 10 ore, ma per fortuna dopo un po' le cose si sono messe per il verso giusto.

Stando a quanto riportato dalla New York State Police, il cinquantottenne a bordo della vettura avrebbe perso il controllo a causa delle pessime condizioni stradali nel bel mezzo di una bufera. A quel punto sarebbe finito contro una barriera di neve oltre il marciapiede, finendo per ritrovarsi praticamente sepolto vivo.

Kresen ha immediatamente telefonato al 911 per chiedere assistenza, e gli agenti hanno risposto prontamente. Il problema è che la volante ha fatto fatica a trovare la macchina interessata a causa del panorama completamente bianco e, a peggiorare le cose, ci ha pensato anche un guasto al sistema del clima, il quale non ha consentito all'individuo di tenersi al caldo nell'attesa.

Alla fine la sorte è accorsa in suo aiuto alle prime luci dell'alba, quando il sergente Jason Cawley ha contattato il 911 della Contea di Tioga per richiedere informazioni sulle eventuali chiamate di emergenza causate dalla tempesta di neve. Cawley a quel punto è stato informato della situazione di Kresen, pertanto non ha perso tempo e si è lanciato in direzione della State Route 17C verso la città di Owego.

Purtroppo anche Cawley ha avuto difficoltà nello scorgere il mezzo interessato, totalmente coperto di bianco. Nonostante tutto Cawley si è intestardito e ha cominciato a disseppellire varie cassette della posta per trovare l'indirizzo giusto.

Grazie a una ingente dose di fortuna, Cawley ha colpito proprio il finestrino della macchina di Kresen mentre cercava le cassette, e ciò ha permesso lui di liberare il povero malcapitato rimasto a temperature polari per ore. In seguito al salvataggio Kresen è stato portato all'ospedale, dove i medici lo hanno curato dall'ipotermia e dall'assideramento. La foto in fondo alla pagina è stata scattata dopo il salvataggio.

Dal nostro canto non possiamo far altro che avvisare ogni automobilista di prestare estrema attenzione in condizioni climatiche avverse. Alcuni mesi fa ad esempio il proprietario di una Tesla Model 3 ha passato un brutto quarto d'ora per aver lasciato la vettura in pendenza sul ghiaccio: a bordo c'era suo figlio. Nel caso in cui possediate un'auto elettrica dovreste anche fare attenzione allo stato di carica, poiché a una temperatura inferiore ai -20 gradi centigradi il pacco batterie fa fatica a ricaricarsi.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1
Uomo di New York resta bloccato sotto un metro e mezzo di neve: la tempesta perfetta