di

Comprare un'auto elettrica su un portale poco famoso e con sede localizzata chissà dove, e oltretutto per una cifra tutt'altro che trascurabile è una cosa che sconsigliamo a chiunque di mettere in pratica.

Sono tantissimi i cittadini dell'Europa o degli Stati Uniti ad acquistare regolarmente su siti cinesi, anche se ciò comporta il dover attendere mesi prima di vedersi recapitato a casa il proprio pacchetto. C'è da dire però che la pratica in genere interessa oggetti dal valore poco cospicuo e dalla qualità dubbia, ma la situazione che vi esporremo oggi non è comparabile.

Il proprietario del canale YouTube The Inja è un appassionato di automobili, ma non sappiamo cosa gli sia passato per la testa quando ha deciso di comprare una sportiva elettrica dalla Cina per l'ammontare di 26.200 euro. Per sua grande sorpresa, quando ha aperto l'enorme box in legno appena portato davanti casa sua, ha scoperto un veicolo totalmente differente da quello ordinato. La macchina del listino era una Qiantu K50, e cioè una vera sportiva progettata in Cina e assemblata negli Stati Uniti, ma il suo prezzo previsto al consumatore avrebbe dovuto accendere una lampadina nella mente di The Inja, perché parliamo di oltre 100.000 euro.

Oltre a questo chiaro indizio, anche i loghi e il nome del modello rimossi tramite PhotoShop avrebbero dovuto far riflettere. Il rivenditore, il quale opera su Alibaba, aveva preso tutte le immagini ufficiali della Qiantu K50 per produrre il proprio annuncio, ma al contempo aveva provveduto a rimuovere ogni logo del brand.

Alla fine il losco rivenditore ha offerto un rimborso parziale, ma soltanto dopo aver minacciato lo YouTuber e avergli chiesto di rimuovere i video appena pubblicati. A ogni modo la lezione che questa storia dovrebbe insegnare è che innanzitutto non bisogna acquistare a occhi chiusi dall'estero, e in seconda battuta il fatto che è meglio spendere un po' di più e assicurarsi l'acquisto presso un commerciante affidabile, piuttosto che provare a limare i costi e mettersi nelle mani di semi-sconosciuti.

Per concludere passando a vetture di tutt'altra caratura vi consigliamo di dare un'occhiata a tutte le migliorie apportate alla Ferrari Portofino: la casa automobilistica di Maranello ha aggiornato la GT decappottabile rinominandola Portofino M (modificata). Nel frattempo è appena arrivata l'ufficialità circa l'ultima sportiva di Nissan: si chiamerà Nissan Z Proto e sfiderà il futuro senza tralasciare il passato.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1