Unione Europea, la riforma dei pedaggi in arrivo: inquini di più? Paghi di più

Unione Europea, la riforma dei pedaggi in arrivo: inquini di più? Paghi di più
di

La tanto temuta riforma dei pedaggi messa in atto dall'Unione Europea sta per arrivare. Con un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale, il Parlamento Europeo ha spiegato per bene la questione. Il principio è "chi più inquina più paga".

In particolare, le nuove norme, che devono essere approvate anche dai Ministri dei Trasporti, segnano il passaggio alla tariffazione basata sulla distanza (come già avviene in Italia), e non più sul tempo (come in Austria, Repubblica Ceca e altri Paesi). Questo garantirebbe anche delle autostrade che funzionano in ugual modo in tal senso in tutta Europa. Il tutto dovrebbe entrare in vigore entro il 2023 per i veicoli pesanti (peso sopra a 2,4 tonnellate) ed entro il 2027 per quelli commerciali leggeri (minibus e furgoni).

Ma veniamo alla questione dell'inquinamento. Ebbene, per incoraggiare un maggior uso di autovetture a basse o a zero emissioni, l'Unione Europea vuole introdurre delle norme legate alla quantità di CO2 emessa e alla categoria del veicolo. In parole povere, se la vostra auto inquina di più, dovrete anche pagare di più. Non sono stati divulgati dettagli più precisi in merito, ma vi basti sapere che dal 2021 gli Stati membri dovrebbero adeguarsi a queste norme per quanto riguarda i veicoli pesanti e i grandi furgoni del trasporto merci, tenendo in considerazione sia l'inquinamento atmosferico che quello acustico dovuto al traffico. Per quanto riguarda le auto, si parla del 2026.

FONTE: Europarl
Quanto è interessante?
6

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Unione Europea, la riforma dei pedaggi in arrivo: inquini di più? Paghi di più