Un nuovo rapporto conferma: precipitate le vendite di auto a diesel in Europa

Un nuovo rapporto conferma: precipitate le vendite di auto a diesel in Europa
di

Nel corso della prima metà dell'anno, le vendite di auto a Diesel in Europa sarebbero diminuite drasticamente, il tutto a causa della crescente preoccupazione da parte degli utenti in termini d'inquinamento e della svalutazione in caso di rivendita.

L'Agenzia Internazionale per l'Energia, in un rapporto ha affermato che "la disaffezione verso le auto a diesel si sta diffondendo in tutta Europa", basti pensare che la quota di mercato delle auto diesel nell'Unione Europea è scesa al 36,5% nella prima metà dell'anno, rispetto al 42,5% della prima metà del 2017.

Le vendite sono diminuite del 16% nel periodo, fino a 3,12 milioni unità. Il crollo più significativo è stato registrato in Gran Bretagna, dove la quota di mercato è scesa del 30%.

In Germania, la patria di colossi del settore come Volkswagen e BMW, le vendite di auto diesel sono scese al 31,1% nella prima metà del 2018, dal 41,3% dell'anno precedente.

Il tutto chiaramente ha avuto delle ripercussioni anche sulle vendite di carburante, in calo di 115.000 barili al giorno ad agosto rispetto al mese precedente. Molte capitali europee come Berlino, Londra e Parigi hanno messo su dei piani per combattere l'inquinamento, che sono entrati in vigore anche in Italia in città come Milano e Roma.

Si tratta di un vero e proprio cambiamento storico per l'Europa, che storicamente è stato il più grande mercato al mondo per le vetture a diesel sin dagli anni 80.

FONTE: Autonews
Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!