In UK si pensa ai giardini elettrici, per ricaricare le auto con energie rinnovabili

In UK si pensa ai giardini elettrici, per ricaricare le auto con energie rinnovabili
di

Mentre in Italia cerchiamo di accelerare con le colonnine di ricarica, in vista di uno switch elettrico di massa, il Regno Unito aumenta ulteriormente il suo vantaggio tecnologico. La nuova frontiera sembrano essere dei "giardini elettrici", in grado di ricaricare le auto con energie rinnovabili.

Vengono chiamati Electric Forecourt e sono delle vere e proprie stazioni di ricarica ma non tristi e fredde come quelle a cui siamo abituati noi italiani, con delle sterili colonnine, tutt'altro. Si tratta di giardini nel pieno senso della parola, con alberi, zone pedonali, pensiline e grandi tetti ricoperti di pannelli solari, pronti a incanalare l'energia del sole nelle auto in sosta.

L'idea arriva dalla Gridserve, azienda che sta per investire 1 miliardo di sterline nel progetto, circa 1,2 miliardi di euro. L'obbiettivo è costruire 100 giardini di questo tipo in tutto il Regno Unito, con i primi già attivi a fine 2019. Questi potranno erogare fino a 500 kW di potenza (tantissimo, se si pensa che i nuovi Supercharger Tesla V3.0 caricano a 250 kW) da ogni singolo punto di ricarica, che presso ogni stazione dovrebbero essere circa 24.

Parliamo dunque di tantissima energia con tempi di ricarica ridotti all'osso, sempre che la tecnologia delle auto sia predisposta per "l'alta velocità". Saranno sufficienti dai 10 ai 30 minuti per ottenere ricariche complete, un tempo che può essere facilmente ingannato con negozi e ristoranti costruiti tutt'attorno. Un'idea brillante per fondere la mobilità del futuro con il verde e il divertimento.

Quanto è interessante?
3
In UK si pensa ai giardini elettrici, per ricaricare le auto con energie rinnovabili