Il campione Fernando Alonso torna in Renault dal 2021, è ufficiale

Il campione Fernando Alonso torna in Renault dal 2021, è ufficiale
di

Dopo venti mesi dall'addio alla massima serie, Fernando Alonso ufficializza il suo ritorno. Il due volte campione del mondo correrà con la Renault nella stagione 2021, sostituendo Daniel Ricciardo e affiancando Esteban Ocon.

Dopo un disastroso finale di carriera, limitato principalmente dalla scarsa competitività della McLaren Racing, il pilota spagnolo è pronto a raccogliere una nuova sfida. Sarà fin da subito record: nessun pilota di Formula 1 ha fatto ritorno per la terza volta in un team: Alonso ha già gareggiato in Renault nelle annate 2003/2006, conquistando due titoli pilota, e nel biennio 2008/2009.

Dopo il ritiro dalla Formula 1, Alonso ha mostrato interesse in altre categorie: nell'annata 2019 è diventato per la seconda volta vincitore della 24 Ore di Le Mans, ha ottenuto un buon tredicesimo posto alla Dakar e ha mancato clamorosamente la qualificazione alla 500 Miglia di Indianapolis. Quest'ultima competizione è il tassello mancante per la tripla corona, titolo simbolico che richiede la vittoria del Gran Premio di Monaco F1, della 24 Ore di Le Mans e, appunto, della Indy 500. Non è mancata curiosità verso per gli eSport, con la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans virtuale del 2020 e l'investimento nella piattaforma Motorsport Games.

Cyril Abiteboul, team principal di Renault F1, ha definito la firma di Alonso: "Parte del piano del Gruppo Renault nel continuare il suo impegno in Formula 1 e per tornare ai vertici", aggiungendo "Il forte legame tra lui, il team e i fan l'hanno resa una scelta naturale".

È dello stesso avviso Alonso che ha avuto parole al miele per il team anglo-francese: "Renault è la mia famiglia, rappresenta i miei ricordi più preziosi in Formula 1 con i due titoli mondiali [...], con grande orgoglio e immensa emozione sto tornando al team che mi ha concesso l'opportunità a inizio carriera e che ora mi da la possibilità di tornare ai massimi livelli."

Non si conosce la durata del nuovo contratto, ma gli indizi lasciano supporre un biennale: dalle parole di Abiteboul e dello stesso Alonso è indubbio il ruolo chiave che coprirà lo spagnolo nello sviluppo della vettura 2022, anno che sancirà l'arrivo di un regolamento completamente nuovo.

Il pilota di Oviedo è rimasto nel cuore di molti ferraristi. Con la Scuderia di Maranello ha gareggiato nelle annate 2010/2014 sfiorando il titolo piloti nel 2010 e nel 2012, vincendo 11 Gran Premi e conquistando 44 podi.

Quanto è interessante?
3