È ufficiale, Maserati porterà ben presto sul mercato tre nuovi modelli elettrici

È ufficiale, Maserati porterà ben presto sul mercato tre nuovi modelli elettrici
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In molti oramai saranno stanchi di vedere, le seppur buone ma solite reiterazioni di versioni speciali di Maserati Quattroporte, Ghibli e Levante. Adesso però la casa italiana sembra aver messo veramente il turbo, dando il via allo sviluppo di tre nuovi modelli, per di più elettrici.

A quanto pare gli investimenti recenti si fanno sentire. Infatti il Gruppo FCA ha stanziato ben 5 miliardi di euro circa, sul suolo italiano, per lo sviluppo e l'innovazione del brand. La nuova lineup di veicoli sarà quindi prodotta totalmente a Cassino, Modena e Torino (sia a Grugliasco che a Mirafiori). Maserati stessa ha affermato che tutte le nuove vetture adotteranno propulsione ibrida o elettrica, "capaci di fornire sia innovazione che performance elevate, incastonate nel DNA del brand." Quindi nonostante le nuove soluzioni di alimentazione le sensazioni alla guida resteranno le medesime, grazie a "l'offerta di modalità di guida uniche, autonomia elevata e ricariche ultra rapide."

La prima nuova Maserati sarà una vettura totalmente votata alla sportività, la quale nomenclatura non è stata però rivelata. Sarà ispirata al concept Alfieri del 2014 e prodotta interamente presso lo stabilimento di Modena, pesantemente modficato nelle sue linee di produzione. Il veicolo metterà a disposizione dei consumatori tre versioni: la prima mild-hybrid, la seconda plug-in hybrid e la terza completamente elettrica.

A seguire arriverà un SUV del segmento D che sarà assemblato a Cassino, dove anche qui la linee di produzione è stata ammodernata grazie ad un grosso investimento, quantificabile in circa 800 milioni di euro. Lo stabilimento attualmente dà vita alla Alfa Romeo Stelvio, e quindi tale scelta non è affatto sorprendente. Questo è tutto quello che si sa ad oggi, oltre al fatto che sarà "destinata a giocare un ruolo fondamentale per il marchio, grazie alle sue tecnologie innovative."

Infine il modello GranTurismo, quello che cullerà i passeggeri con il lusso, la comodità e l'insonorizzazione, destinata ai lunghi viaggi in favore dell'esperienza e del comfort. Ma ovviamente non disdegnerà per niente le prestazioni, poiché a portata di pedale si avranno a disposizione performance eccezionali. La vettura sarà prodotta nei centri di Grugliasco e Mirafiori, dove sono stati investiti (anche qui) 800 milioni di euro. Non sono state rivelate le tempistiche, ma è attesa entro la fine del 2021, con versione GranCabrio a seguirla nel 2022.

Le ultime notizie vedevano Maserati puntare anche verso la guida autonoma, infatti sarà il primo brand di FCA a lanciare un'auto con tale qualità. Al contempo il Gruppo FCA ha promesso la produzione di 80.000 500 elettriche all'anno entro il 2020.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1