La UE fissa i nuovi vincoli alle emissioni di CO2 delle auto, ecco i dati

La UE fissa i nuovi vincoli alle emissioni di CO2 delle auto, ecco i dati
di

L'Unione Europa ha stabilito quelli che saranno i futuri limiti alle emissioni di CO2 che i costruttori del settore automotive dovranno rispettare per poter distribuire i propri modelli sul mercato europeo.

Il piano di riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera dell'UE si articolerà in tre fasi. In un primo momento, infatti, i produttori di auto dovranno portare le emissioni medie della propria flotta di veicoli a 95 grammi al chilometro entro il 2021.

Successivamente, è previsto un ulteriore taglio del 15% che obbligherà i produttori a scendere sino ad 80 grammi al chilometro entro il 2025. A partire dal 2030, invece, le emissioni medie di tutti i veicoli a listino di un produttore dovranno essere pari ad un massimo di 59 grammi la chilometro.

L'attuale limite da rispettare è di 118 grammi al chilometro come valore medio per le emissioni della flotta dei veicoli di un determinato costruttore. Il provvedimento dell'UE è il frutto di un compromesso nato per venire incontro alle posizioni di alcuni Stati membri, come la Francia, che chiedevano limiti più alti mentre l'UE puntava al raggiungimento di un valore ancora inferiore, vicino ai 50 grammi di CO2 al chilometro.

Per soddisfare la nuova normativa, che andrà a rivoluzione il mondo delle quattro ruote nel corso dei prossimi 10 anni, i costruttori non potranno fare altro che puntare su elettrico e ibrido, tecnologie destinate a diventare il nuovo punto di riferimento del mercato.

Quanto è interessante?
5