Uber studia un abbonamento che include tutti i suoi servizi, dalle corse, ad eats e Jump

Uber studia un abbonamento che include tutti i suoi servizi, dalle corse, ad eats e Jump
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Uber sta studiando, per il momento in fase di test in alcune città, una forma di sottoscrizione che riunisce l'intero catalogo dei suoi servizi. Una soluzione a pagamento mensile dedicata agli utenti più fedeli e attivi della compagnia. L'abbonamento offre vantaggi non solo per chi usa Uber classic, ma anche per i clienti di Uber Eats e di JUMP.

Jump è la rete di servizi che consente di affittare direttamente dallo smartphone una serie di veicoli che vanno dagli scooter (un po' come quelli di CityScoot che abbiamo testato a Milano), ai monopattini elettrici e le bici. Tra poco il servizio arriverà anche in Italia.

L'abbonamentoUber Pass costa 24.99$ al mese, e per il momento è disponibile per i clienti delle aree di San Francisco e Chicago. Con l'abbonamento si ha diritto ad uno sconto fisso sulla totalità dei servizi di Uber.

L'idea è quella di rafforzare la fidelizzazione dei clienti agli ormai sempre più completi servizi offerti da Uber. "Dai pasti, alle ruote e tutto quello che c'è in mezzo, siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per rendere Uber la tua soluzione più pratica alle necessità di ogni giorno", ha detto un portavoce dell'azienda.

Non è la prima volta che Uber tenta di rendere più compatto il suo ecosistema di servizi: basti pensare ad Uber Rewards, che assegna punti e vantaggi ai clienti per ogni dollaro che spendono usando una delle app dell'azienda. Un utente può accumulare punti con il servizio di NCC di Uber, e poi spenderli ottenendo sconti e vantaggi quando ordina la cena a casa o prenota una bici di Jump. Stessa cosa per il nuovo abbonamento, ci si iscrive perché magari si utilizza molto Uber Eats, ma alla prima necessità, se serve un passaggio, non si guarderà certo ai servizi di Lyft o dei taxi. L'idea non è malvagia.

Quanto è interessante?
1