Anche la Turchia è pronta all'elettrico: scopriamo il SUV TOGG

Anche la Turchia è pronta all'elettrico: scopriamo il SUV TOGG
di

La Turchia vanta una produzione automobilistica di buon livello, ad esempio lì è assemblata l'attuale Fiat Tipo. Ciò che è sempre mancato è un brand nazionale forte e indipendente. Per ovviare al problema, e con la spinta del presidente Erdoğan, nel 2018 è stata fondata la TOGG.

Nata come joint venture, la TOGG ha svelato nel dicembre 2019 due veicoli elettrici pensati per la produzione di massa. Un SUV e una berlina, entrambi destinati al segmento C. Grazie ad un tweet sappiamo che la prima scocca del SUV è stata realizzata a Gebze, in attesa della produzione vera e propria che avverrà nel 2022 nello stabilimento di Gemlik. La berlina - visibile in calce - è invece attesa nel 2024. Una curiosità "nostrana": i primi due prototipi, mostrati nel 2019, sono stati realizzati in Italia da Pininfarina.

Stando al Daily Sabah ben il 75% dei fornitori di TOGG proviene dalla Turchia, col restante 25% sito in Europa o Asia. Nel creare la prima automobile nazionale si è puntato decisi sulla propulsione elettrica: i modelli base saranno dotati di un unico motore da 200 CV posto sul retrotreno, mentre la variante a trazione integrale godrà di un secondo motore sull'asse anteriore, per un totale di 400 CV. L'allestimento di punta sarà dotato di una batteria che garantirà 500 chilometri di autonomia e l'80% della ricarica in meno di 30 minuti.

Parlando di SUV elettrici, ieri è spuntata la prima immagine del SUV compatto Smart: il marchio di proprietà Daimler è pronto a rivedere il suo posizionamento sul mercato.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1
Anche la Turchia è pronta all'elettrico: scopriamo il SUV TOGG