Troppi incidenti e feriti in monopattino: la Lombardia chiede casco, targa e assicurazione

Troppi incidenti e feriti in monopattino: la Lombardia chiede casco, targa e assicurazione
di

Il 2020 è stato di certo l’anno della mobilità elettrica, in particolare dei monopattini elettrici, che grazie all’equiparazione alle biciclette e al Bonus Mobilità 2020 hanno venduto centinaia di migliaia di unità. È però tempo di bilanci: quanti incidenti ci sono stati?

Non abbiamo ancora dati su base nazionale, conosciamo però la situazione di Milano, forse la città più aperta al cambiamento e agli stessi monopattini. Da giugno a fine dicembre 2020 si sono registrati 246 incidenti in monopattino con feriti, tali dunque sono state le volte che la Areu è stata costretta a intervenire.

A farlo sapere alla stampa è stato l’assessore alla sicurezza Riccardo De Corato della Regione Lombardia, che ha puntato il dito contro l’amministrazione Sala. Secondo l’assessore infatti ci sarebbero stati troppi incidenti, troppi feriti, sarebbe dunque stato uno sbaglio puntare in modo massiccio sulla mobilità elettrica. De Corato ha definito lo switch “una forzatura green senza se e senza ma voluta da Sala & Co.”, con troppi ciclisti e utenti di monopattini che viaggiano senza avere l’adeguata formazione stradale.

Da qui la decisione di scrivere a Roma, al Ministro dei Trasporti Paola De Micheli, chiedendo casco obbligatorio, assicurazione e targa, senza però ricevere risposta a oggi. Nel frattempo la Regione Lombardia ha intenzione di avviare un progetto per l’educazione stradale in alcune scuole superiori dei capoluoghi lombardi, con lezioni teoriche e confronti con gli operatori del 118.

Quanto è interessante?
3