Tre supercar e una Tesla sfrecciano a Milano: è finita con un doppio tamponamento

Tre supercar e una Tesla sfrecciano a Milano: è finita con un doppio tamponamento
di

Mentre in tutta Italia si discute del nuovo limite a 30 km/h di Bologna (le città europee a 30 km/h non tornerebbero indietro), c’è chi a Milano pensa di essere all’Autodromo di Monza - con conseguenze che potete immaginare.

L’account Instagram Welcome To Favelas, poi ripreso anche da MilanoBellaDaDio, ha pubblicato nelle ultime ore un video girato in centro a Milano, in Via Uberto Visconti di Modrone, in piena circonvallazione interna. Nel filmato si vedono chiaramente tre supercar (due Lamborghini e probabilmente una Porsche) e una Tesla Model X che scorrazzano ad alte velocità in barba ai limiti vigenti e al buon senso; una scena che può terminare soltanto in un modo, con un doppio tamponamento. O meglio: i modi in cui sarebbe potuta finire sono diversi, alcuni anche tragici (tutti noi abbiamo ancora vivido il ricordo della tragedia di Casal Palocco, l’incidente degli youtuber in Lamborghini Urus costato la vita a un bimbo di 5 anni), è successo però ciò che era più scontato.

Le immagini mostrano chiaramente (con tanto di audio esplicativo) le supercar frenare; dapprima è la Porsche di colore blu a colpire una Lamborghini, poi a ruota la pesante Model X sulla Porsche che non ha potuto evitare l’impatto. Il colpo non sembra sia stato micidiale, quasi certamente nessuno si è fatto male; le auto si sono sicuramente danneggiate ma nulla di irreparabile. Vista la velocità e la sfrontatezza dei conducenti, però, poteva davvero andare molto peggio. Purtroppo sono scene che non fanno bene né a Milano, né alla mobilità in generale. Anche se odiamo far retorica, non ci stancheremo mai di dire che si corre in pista, non sulle strade pubbliche, tantomeno in città. Al di là dei 30 km/h sarebbe bene rispettare i limiti già in vigore e mettersi alla guida con coscienza, mentre molta gente - soprattutto alla guida di vetture potenti - pensa di essere al di sopra di ogni legge.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi