Dopo un tragico incidente Berlino vuole vietare i SUV

Dopo un tragico incidente Berlino vuole vietare i SUV
di

Il presidente del municipio centrale di Berlino è intenzionato a mettere al bando una volta per tutti i SUV. Una misura spinta dall’allarmismo creatosi dopo una recente tragedia.

Lo scorso venerdì una Porsche Macan ha perso il controllo andando a sbattere su un marciapiede, e togliendo la vita a quattro persone. L’incidente dello scorso venerdì ha rafforzato la tesi di chi ritiene che i SUV, per le loro dimensioni generose, siano troppo pericolosi.

Queste machine corazzate (panzerähnliche Autos, in originale ndr) non appartengono alla città”, ha detto Stephan von Dassel. “Sono killer ambientali, una minaccia anche senza un incidente, ogni distrazione alla guida può diventare un danno mortale per gli innocenti”.

Il conducente della Porsche Macan uscita fuori strada aveva perso il controllo del veicolo per colpa di un improvviso malore. Vittime dell’incidente due uomini, una donna e anche un neonato. Una tragedia, ma ora secondo i critici della proposta il rischio è che si arrivi ad una misura dettata dall’isteria, e non suffragata da una reale emergenza per la sicurezza stradale. Parte della politica locale ambiva a rimuovere gradualmente le auto dal centro di Berlino da ben prima dell'incidente.

Si tratterebbe, ad ogni modo, di una delle prime volte (in Europa e forse nel mondo) dove viene presa di mira una categoria specifica di automobili. Berlino potrebbe diventare la prima città a vietare i SUV.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
5