Toyota, una macchina guidata dall'AI e in grado di parlare nel 2020

di

Nel 2020 Toyota avrà le sue automobili a guida autonoma. Tuttavia, a differenza della concorrenza, saranno dotate di una intelligenza artificiale in grado di parlare con i passeggeri. Per il momento Toyota quest'anno ha mostrato Concept-i, una concept car che fa della comunicazione con il guidatore il suo punto di forza.

Luci, suono e tatto diventano uno strumento per segnalare a guidatore e passeggeri le informazioni più importanti. Si pensi alla presenza di ostacoli o, ancora, alle distrazioni alla guida come i colpi di sonno. Tutte cose le macchina riesce a rilevare e segnalare. Ma non solo al pilota, la macchina comunica anche con l'esterno, ad esempio grazie ai led che alle solite frecce aggiungono anche informazioni testuali.

Toyota, riporta Futurism.com, ha in mente di investire in ricerca e produzione di macchine senza pilota e dotate di AI circa un miliardo di dollari.

Concept-i è dotata di una AI chiamata Yui che, nelle ambizioni della casa automobilistica giapponese, si comporterà come un Siri alla ennesima.

"Usando le AI vogliamo espandere e cambiare l'esperienza di guida, rendendo le macchine un oggetto d'affezione", ha spiegato Makoto Okabe, general manager della divisione EV di Toyota. Un obiettivo che, se raggiunto, potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui pensiamo e ci approcciamo alla guida.

Insomma, la guida autonoma non è la sola carta nella mano dei principali produttori di automobili. L'innovazione raggiungerà il settore automobilistico in maniera ancora più penetrante di quanto fosse possibile immaginare solo fino a pochi anni fa.

Quanto è interessante?
4