INFORMAZIONI SCHEDA
di

La Toyota MR2 è a detta di molti una delle vetture più eccitanti mai prodotte dalla casa automobilistica giapponese e, quando è stata lanciata sul mercato negli anni '80 ha avuto una ottima accoglienza che si è trascinata fino ai primi anni 2000.

Ad oggi in Italia è davvero molto difficile vederne qualche esemplare in giro, ma negli Stati Uniti ce ne sono ancora tantissimi, e alcuni di essi sono stati modificati a livelli impensabili. Il video in alto infatti ne mostra proprio uno di questi, e raggiunge specifiche tecniche mostruose.

La MR2 in questione, condivisa su YouTube dal canale That Racing Channel, è stata ritoccata pesantemente per garantire una percorrenza sul quarto di miglio fenomenale. Per farlo il team di tuning ha attuato un vero e proprio sacrilegio: ha sostituito il motore originale con una unità Honda K20!

Non vogliamo soffermarci sui dettagli anche perché sono molto scarsi, ma possiamo informarvi circa i numeri raggiunti al dinamometro: si parla di oltre 1.200 cavalli di potenza i quali portano a prestazioni a dir poco stratosferiche.

La prova in pista è stata infatti immediata, e supponiamo che i tuner a lavori ultimati morissero dalla voglia di tesare questa Toyota MR2 sotto steroidi per capire se fosse in grado di raggiungere l'obiettivo che si erano prefissati: scendere sotto la soglia dei 9 secondi sui 400 metri in linea.

Come avrete notato se aveste dato un'occhiata alla clip in alto, la MR2 ce l'ha fatta alla grande: ha chiuso il quarto di miglio in appena 8,87 secondi! Giusto per fare una comparativa con bolidi omologati per la strada (la MR2 di certo non lo è), vi diciamo che la Bugatti Chiron vi impiega 9,4 secondi, la Porsche 918 Spyder invece circa 9,7 secondi e la McLaren P1 9,8 secondi netti. Insomma, stiamo parlando di tempi che le macchine di fabbrica, anche superiori in termini di potenza, non riescono ad ottenere.

E' chiaro che le hypercar appena citate siano in grado di disintegrare la Toyota MR2 in ogni altro contesto, questo è ovvio, ma si tratta nondimeno di un risultato senza precedenti. Per avviarci a concludere restando in tema crediamo sia interessante rimandarvi ad altri due modelli i quali di recente hanno dimostrato tempi incredibili sul dritto. Il primo è sicuramente l'imminente Lucid Air, in quanto pochi mesi fa un esemplare in fase prototipale è sceso sotto i 10 secondi sul quarto di miglio. In ultimo invece vi consigliamo di dare un'occhiata a un record infranto durante il mese scorso da una Porsche Taycan Turbo S: con batterie cariche al 100 percento è tremenda.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1