Toyota ha lanciato una minuscola auto elettrica fatta di plastica

Toyota ha lanciato una minuscola auto elettrica fatta di plastica
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Durante il Salone dell'automobile di Tokyo del 2019, Toyota presentò al mondo una minuscola auto elettrica la quale sarebbe dovuta arrivare sul mercato nel corso di quest'anno. In quel momento il concept non aveva ancora un nome, ma soprattutto la casa giapponese non si aspettava il dilagare di una pandemia globale.

La compagnia adesso ha scelto il nome ufficiale: la micro vettura EV si chiamerà C+pod, e rappresenterà la variante finale della Ultra-Compact BEV concept. Toyota mira a fornire una mobilità elevatissima in un pacchetto molto piccolo e leggero, perfetto per essere utilizzato in contesti urbani o comunitari.

Riguardo le dimensioni, la Toyota C+pod misura 2.490 mm di lunghezza, 1.290 mm di larghezza e 1.550 mm altezza, le quali la rendono di sicuro più ingombrante della i-ROAD, ma al contempo è più stretta e corta della Smart ForTwo EQ. Come preannunciato all'interno del titolo, la macchinina avrà i pannelli esterni composti di plastica per la riduzione del peso, e infatti la C+pod ha una massa di appena 690 chilogrammi.

Diversamente dalla Toyota i-ROAD, che in pratica è una moto a tre ruote, la C+pod può effettivamente ospitare due persone a bordo. In merito al distanziamento sociale funziona benissimo, e permette pure di disporre un bagaglio dietro i sedili, seppur ovviamente modesto.

Passando alle sue capacità e alle specifiche tecniche, la vettura monta un motore elettrico che trae la sue energia da un pacco batterie agli ioni di litio da 9,06 kWh. Il range può toccare anche i 150 chilometri per singola carica, ma non aspettatevi di percorrerli in un batter d'occhio: la C+pod eroga appena 12,5 cavalli di potenza e 56 Nm di coppia attraverso le ruote posteriori, e ha una velocità massima di 60 km/h.

Per un uso cittadino, lo ripetiamo, potrebbe risultare più che sufficiente, mentre il prezzo per i cittadini nipponici è fissato a 1.650.000 yen giapponesi, pari a poco meno di 13.000 euro. Ce lo fareste un pensierino?

Per avviarci a chiudere restando in tema di mobilità urbana, vi rimandiamo a un interessante motivo di vanto inerente la nuova Fiat 500 elettrica: la piccola utilitaria elettrica è finita tra le 29 candidate del premio Car of the Year 2021. In ultimo vogliamo menzionare l'approdo sul suolo italiano della XEV Yoyo: l'auto elettrica compatta che costa soltanto 6.500 euro.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1
ToyotaToyotaToyotaToyotaToyotaToyotaToyotaToyota