La Toyota GR Super Sport sfreccia per la prima volta a Le Mans

La Toyota GR Super Sport sfreccia per la prima volta a Le Mans
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Toyota si gode il presente, con il terzo successo consecutivo alla 24 Ore di Le Mans (ottenuto con l'equipaggio Buemi-Hartley-Nakajima), e ci da un'anteprima del futuro, con il prototipo della GR Super Sport in pista prima dell'evento.

La GR Super Sport si è esibita in un giro del Circuit de la Sarthe guidata da Alexander Wurz, pilota austriaco due volte vittorioso a Le Mans e con un passato in Formula 1. La vettura correrà nella nuova classe Le Mans Hypercar ed è parzialmente basata sulla TS050 Hybrid, vincitrice della 24 Ore nel 2019 e 2020. Toyota è stata una delle prime a rispondere al nuovo regolamento, presentando già nel 2018 la GR Super Sport Concept. Il prototipo ammirato in pista, caratterizzato dal classico camuffamento a toni rossi e neri di GR, sembra mantenerne le forme, pur abbandonando la configurazione coupé a favore di una targa. Toyota l'ha definita “una hypercar con pedigree e prestazioni da auto da competizione.”

Prima che il regolamento fosse definito, imponendo una potenza massima di 680 CV, Toyota aveva dichiarato che la GR Super Sport fosse equipaggiata con un V6 biturbo da 986 CV. Non sappiamo se la versione stradale manterrà questa potenza o se scenderà ai 680 CV della versione da pista.

Gazoo Racing, spesso abbreviata in GR, è la divisione tedesca di Toyota che sviluppa le vetture da WEC e contribuisce a migliorare le prestazioni delle stradali (anche se, a scanso di equivoci, auto come la Toyota Yaris GR da 40.000 euro sono frutto della finlandese Gazoo Racing WRT). Se il 2021 potrebbe essere un anno di transizione facile per Toyota, nel 2022 tornerà nel WEC un'acerrima rivale: Peugeot con la sua hypercar appena presentata.

Quanto è interessante?
1
ToyotaToyotaToyotaToyotaToyota