Testuya Tada: no, non ci sarà mai una Toyota Supra ibrida

Testuya Tada: no, non ci sarà mai una Toyota Supra ibrida
di

Con la nuova Supra, si era accesa una flebile speranza in una piccola parte del mondo di appassionati della sportiva convinti che presto o tardi sarebbe arrivata anche una versione ibrida. Ma il Chief Engineer Testuya Tada ha messo la parola fine a questa speculazione.

Durante una intervista per il magazine australiano Motoring.com, Tada ha negato categoricamente l'ipotesi che in futuro potremmo vedere una Toyota Supra ibrida. Allo stesso tempo, l'ingegnere ha anche bocciato un sacco di altre idee e ipotesi vociferate dai fan.

Il reparto marketing di Toyota avrebbe spinto in passato per la realizzazione di una versione ibrida della sportiva, come mossa per rafforzare il legame tra brand giapponese e elettrificazione. Per stessa ammissione di Tada il progetto sarebbe quantomeno stato preso in considerazione —anzi, proprio caldeggiato— da alcune alte sfere di Toyota. Ma è stato proprio il chief engineer del progetto Supra ad accantonare questa ipotesi, respingendo la richiesta. Tada sostiene che ci siano sia forti limitazioni tecniche —come sappiamo bene, le componenti per l'ibrido aggiungono troppo peso— che avrebbero avuto un impatto sulle performance, che concettuali. Nell'idea dell'ingegnere una sportiva deve suonare come una sportiva, ma anche odorare di benzina.

Non è un no definitivo, ad ogni modo. Se un domani la tecnologia migliorerà, Tetsuya Tada si è detto aperto a questa possibilità. O meglio, ha detto che Toyota potrebbe esserlo, e che lui lascerà volentieri il testimone ad una nuova generazione di ingegneri. Stesso discorso per una A100 Supra convertibile cosa forse appetibile un domani, ma oggi priva di mercato.

Più possibilità per quanto riguarda, invece, una Supra con cambio manuale. Ma di questo ve ne avevamo già parlato: Tetsuya Tada vuole infatti sapere se i consumatori preferirebbero una Supra con cambio manuale o più potente.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1