INFORMAZIONI SCHEDA
di

La nuova Citroen Ami è di sicuro la regina di questa primavera, un quadriciclo elettrico che si può acquistare a partire da 5.731 euro grazie agli incentivi statali. Su di lei abbiamo parlato tantissimo nelle ultime settimane, ora però è arrivato il momento di fare un test autonomia nel mondo reale.

A farlo ci ha pensato il nostro amico Matteo Valenza, che sulla Ami ha già pubblicato una videorecensione. Secondo la scheda tecnica, la Citroen Ami (che si potrà vedere anche in alcuni negozi WindTre e acquistare assieme a una promozione 5G dedicata) può raggiungere i 45 km/h di velocità massima in poco più di 10 secondi, mentre la sua batteria - che si ricarica in poco più di 3 ore a una normale presa di corrente casalinga da 220 V - dovrebbe bastare a percorrere 75 km con una singola carica.

Matteo Valenza ha percorso 55 km in circa due ore e mezza, e a 11 km residui si è accesa una spia della batteria. A 5 km residui, si è accesa una seconda spia con tanto di “tartarughina”, con la Ami che ha iniziato ad andare massimo a 20 km/h con 2 km residui. Dopo 54 km percorsi l’auto ha smesso di indicare i km restanti, dunque raggiungere i 75 km promessi da Citroen potrebbe essere una piccola impresa. Di certo con accelerate più lineari e una velocità non sempre al massimo si può recuperare qualche chilometro, è infatti molto difficile calcolare un’autonomia standard per tutti.

Considerando però che difficilmente si acquista un veicolo di questo tipo per fare più di 50 km al giorno, e che in 3 ore la batteria è praticamente di nuovo al 100%, anche con 55 km effettivi la Ami potrebbe essere una soluzione perfetta per moltissimi utenti, soprattutto giovani, visto che si guida dai 14 anni in su.

Quanto è interessante?
4