TeslaCam becca un ladro con le mani nel sacco, lui la vede e reagisce in modo esilarante

TeslaCam becca un ladro con le mani nel sacco, lui la vede e reagisce in modo esilarante
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tutte le vetture Tesla dispongono di un set di telecamere integrate pronte ad entrare in azione quando è necessario. La Modalità Sentinella, quando i sensori rilevano movimenti sospetti, le attivano immediatamente facilitando la vita sia al proprietario dell'auto che alle forze dell'ordine in caso di furto o vandalismo.

La stragrande maggioranza dei criminali non si è ancora resa conto di questa speciale modalità presente sulle vetture elettriche californiane, e in effetti un recente video, registrato da una Model Y, ha indirizzato gli agenti verso l'autore di un furto con danneggiamento. Pian piano però i modelli di Elon Musk diventano sempre più popolari e riconoscibili, sia per la diffusione capillare degli esemplari (nuovo record di vendita nel Q1 2021) sia per il design minimale che li contraddistingue.

Un inconveniente verificatosi pochi giorni fa, e condiviso su Twitter dalla community Wham Baam Teslacam, ha infatti riportato uno dei primissimi casi nei quali il criminale si accorge di essere stato immortalato e scappa a gambe levate. In calce troverete un video a dir poco esilarante, dove un uomo a volto scoperto si abbassa tra due vetture per non essere visto dai passanti mentre attua le sue pratiche illecite.

Subito dopo l'individuo si avvicina alla portiera della Model 3 ferma in sosta provando più volte a tirarne la maniglia nel disperato intento di accedere all'abitacolo. Contemporaneamente controlla con lo sguardo l'eventuale avvicinarsi del proprietario, e quasi per caso incrocia lo sguardo con la piccola telecamera integrata posizionata sulla fiancata della EV.

Un momento di realizzazione, qualche secondo di pentimento e infine una rapida fuga sono state le reazioni del malintenzionato tizio. Purtroppo al momento non conosciamo ulteriori dettagli, per cui non sappiamo se il proprietario della macchina abbia condiviso le registrazioni con le forze dell'ordine o se eventualmente queste ultime hanno già riconosciuto l'individuo in questione.

Per chiudere restando in tema di sensori per la raccolta dati a bordo delle Tesla vogliamo rimandarvi a un accadimento piuttosto interessante: un parcheggiatore ha sfasciato una Model 3 per poi dare la colpa all'Autopilot, ma la berlina elettrica lo ha smentito coi fatti.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
1