Tesla vicina a un trimestre da record nonostante il Coronavirus?

Tesla vicina a un trimestre da record nonostante il Coronavirus?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ormai da qualche anno l'hobby preferito di Elon Musk è sfregarsi le mani in vista della fine di ogni trimestre Tesla, puntando ogni volta a un nuovo record. Questo Q2 2020 sarà molto diverso ovviamente, per via del COVID-19, potrebbero però esserci importanti sorprese.

Come ben sappiamo il Coronavirus ha piegato tutto l'automotive mondiale, prima in Cina, poi in Europa e in USA. I dati di vendita in quasi tutti i Paesi coinvolti sono disastrosi e gli analisti prevedevano per il Q2 Tesla un numero di nuovi ordini worldwide compreso fra le 60.000 e le 70.000 unità, con un calo del 25% netto rispetto ai numeri dello stesso periodo dello scorso anno.

Ora però Electrek ha messo le mani su tutt'altri numeri: il magazine americano pensa che Tesla possa addirittura superare il record del Q2 2019 pari a 95.000 consegne. Questo grazie a un colpo di coda del mercato americano, con oltre 50.000 consegne avvenute e 10.000 veicoli attualmente in transito. Elon Musk ha anche chiesto scusa ai clienti su Twitter, scrivendo: "Chiedo scusa per i ritardi delle consegne, là fuori è un mondo folle".

A questi dati bisogna ovviamente aggiungere le vendite europee e asiatiche, anche se la Cina è l'unico mercato su cui il CEO sudafricano non può contare questa volta - poiché nel Paese il blocco legato al Coronavirus è stato particolarmente brusco. Vedremo cosa succederà, sempre Musk ha incitato i suoi dipendenti a "vendere tutto" in questa ultima settimana utile, che il manager sia prossimo al suo nuovo capolavoro?

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1