Tesla è vicina ad avere il "monopolio" nel settore delle auto elettriche?

Tesla è vicina ad avere il 'monopolio' nel settore delle auto elettriche?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Tesla non ha concorrenti nel settore degli EV. O meglio, ci sono, ma non riescono minimamente a tenere il passo. Così ci si chiede se quello di Tesla non rischi di diventare un vero "monopolio" del mercato delle auto elettriche. Lo suggerisce un editoriale di Torque News.

Le virgolette sono d'obbligo, ci rendiamo conto che usare monopolio in questo contesto rischia di far cadere dalla sedia qualsiasi persona con una minima preparazione in economia o politiche antitrust.

Eppure l'analisi di Torque News è comunque impressionante e descrive un settore dove le altre EV attualmente sul mercato non solo si dimostrano inferiori per prestazioni e tecnologia, ma faticano ad avvicinarsi anche marginalmente alle vendite delle macchine dell'azienda di Elon Musk.

Questa è la classifica del primo semestre del 2019 per il mercato EV americano, e non si distanzia molto da quanto visto in europa:

  1. Tesla Model 3- 67,650
  2. Tesla Model X - 9,000
  3. Chevy Bolt EV - 8,281
  4. Tesla Model S - 7,225
  5. Nissan LEAF - 6,008
  6. BMW i3 - 2,207
  7. Volkswagen e-Golf - 1,893
  8. Audi e-tron - 1,835
  9. Jaguar I-Pace - 1,309
  10. smart ED - 496

Abbiamo quindi un contesto dove la macchina che segue, al secondo posto, la Model 3 è un'altra Tesla, la Model S. Segue con una distanza relativamente modesta una Chevrolet, la Bolt EV,

È sicuramente vero che siamo solo all'inizio, e che alcuni produttori hanno iniziato a fare sul serio solo adesso — pensate alle ambizioni sconfinate di Volkswagen con la sua ID.3 (e più in generale con il MEB) o alle novità presentate in queste settimane come la Mini SE.

Ma il settore delle EV vede già grandi player dell'industria attivi con le loro proposte. Guardate la Chevy Bolt, modello una volta leader del settore (seguita dalla Leaf), che non è riuscita a reggere minimamente la concorrenza di Tesla. O ad una vettura estremamente solida e affascinante come la Jaguar I-Pace, che fa una grande fatica a superare le mille unità.

Nell'immaginario dei consumatori si è creato spontaneamente un legame tra Elettrico e brand Tesla. E quando decidono di fare il grande passo acquistando un EV vanno in massa dritti nelle braccia di Elon Musk, non in quelle di General Motors, o delle aziende giapponesi e tedesche.

Tesla, inoltre, conta già su un'offerta completa nel settore delle EV. Se gli altri brand entrano in punta di piedi presentando veicoli per un taglio molto preciso di clienti, l'azienda di Musk ha dalla sua una sedan relativamente accessibile, una berlina di lusso come la Model S, la sportiva Tesla Roadster e il SUV Model X. Ora tocca alla Model Y, e poi al pickup che nel mercato americano può solo che andare alla grande.

Quanto ci vorrà agli altri produttori per competere ad armi pari? Ed è verosimile che ci riescano, almeno nei prossimi cinque anni?

Quanto è interessante?
2