Tesla uccide il diesel in Norvegia: diversi modelli giù del 95%

Tesla uccide il diesel in Norvegia: diversi modelli giù del 95%
di

Più volte su queste pagine abbiamo parlato del clamoroso successo della Tesla Model 3 in Norvegia, che insieme alle sorelle S e X è riuscita anche a vendere oltre 40.000 unità in una manciata di anni. Al salire di un marchio e di una tecnologia, c'è sicuramente qualcos'altro che crolla, come il diesel ad esempio.

Alcuni veicoli del brand nordico Volvo fanno segnare nel Paese norvegese, dal 2013 a oggi, un preoccupante -95% nelle vendite, pensiamo a modelli come V40, V70 e XC60. Nello stesso periodo, le auto a benzina e gasolio hanno registrato un -55% in termini di consegne, come sottolineato da un nuovo report di Rystad Energy. "La crescita delle auto elettriche ha determinato una drammatica discesa dei veicoli tradizionali a diesel e benzina", si legge nel comunicato della compagnia. Il crollo maggiore appartiene certamente al gasolio, "con SUV e berline diesel messe letteralmente in ginocchio dal mercato".

Tornando al successo della Model 3, l'auto di Elon Musk ha fatto segnare il 13,5% di market share nel corso del 2019, un qualcosa di davvero anomalo per un modello solo. A dirlo è Øyvind Solberg Thorsen, direttore dell'ufficio che si occupa in Norvegia delle vetture stradali, che ha sottolineato come la Model 3 abbia rappresentato il 70% dell'intero mercato elettrico del Paese nel mese di maggio. Certo il successo della vettura non si deve soltanto alle qualità di Tesla, nel Paese nordico verranno presto messi al bando i veicoli tradizionali (nel 2025), il pubblico dunque sta puntando sull'elettrico anche per paura di blocchi, tasse e divieti nel prossimo futuro, in nome ovviamente dell'ambiente. Quale altra nazione europea prenderà questa direzione, cambiando il mercato di massa?

Quanto è interessante?
3
Tesla uccide il diesel in Norvegia: diversi modelli giù del 95%