Sulle Tesla torna la vecchia radio AM/FM: un optional da 500 dollari

Sulle Tesla torna la vecchia radio AM/FM: un optional da 500 dollari
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Oramai tecnologia e automotive viaggiano sullo stesso binario, alle medesime velocità. Sulle vetture di nuova generazione troviamo sempre più feature, sempre più innovazioni, allo stesso tempo perdiamo funzioni obsolete, come la classica radio AM/FM. Ebbene dopo qualche polemica Tesla ha deciso di rimettere la radio classica come optional.

Se pensiamo al mondo Tesla, negli ultimi anni sono arrivate delle funzioni clamorose, pensiamo allo streaming di Netflix, YouTube e non solo, ai giochi Tesla Arcade, la Modalità Sentinella, il Caraoke e molto altro - senza dimenticare ovviamente che le Tesla costruite a partire dal 2019 sono già pronte per la guida autonoma completa, disponibile ora solo in versione beta.

Tutte novità che richiedono una grande potenza di calcolo, motivo per cui la società di Elon Musk ha lanciato la possibilità di cambiare computer di bordo, di passare dal MCU1 al MCU2 spendendo 2.500 dollari sulle Model S e Model X più datate.

Non era ancora successo che qualcuno chiedesse a gran voce il ritorno di qualcosa di obsoleto, come appunto la Radio AM/FM e Sirius XM. Segnali “passati di moda” anche in Europa, dove ormai è obbligatoria la radio DAB. Ebbene proprio a partire dal quarto trimestre 2020 Tesla permetterà agli utenti di riavere la loro classica radio, che comunque si poteva ricevere in digitale su tutte le Tesla, al prezzo opzionale di 500 dollari. Cosa non si fa per accontentare il cliente...

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
2