Tesla taglia la produzione di Model S e X per concentrarsi sulla Model 3

Tesla taglia la produzione di Model S e X per concentrarsi sulla Model 3
di

La Model 3 è sicuramente un successo commerciale per Tesla, la sua produzione è partita lentamente ma ora si è arrivati quasi alle 5.000 unità alla settimana e l'obiettivo è toccare le 7.000. Per farlo la compagnia ha appena diminuito le ore di lavoro sulle altre vetture.

Nella giornata di ieri, mercoledì 6 febbraio, Tesla ha ridotto le ore produttive delle varianti top gamma di Model S e Model X, poche ore più tardi il prezzo della Model 3 è stato ulteriormente ribassato negli USA - e non è la prima volta che accade. I piani dell'azienda ci sembrano abbastanza chiari: produrre e vendere di più a prezzi ancora più competitivi.

I cambiamenti produttivi sono stati confermati da un portavoce della compagnia alla Reuters: "Stiamo migliorando l'efficienza delle nostre linee produttive, motivo per cui abbiamo ridotto la lavorazione su Model S e Model X. Questi cambiamenti, affiancati da continui miglioramenti alla linea, ci concedono maggiore flessibilità, pronti per aumentare la richiesta del prossimo futuro." Nonostante questo, gli analisti non sono affatto sereni: i debiti di Tesla e la recente caduta del titolo in borsa hanno messo la società in un periodo di stand-by.

Per gli esperti, molto dipende dal nuovo impianto Gigafactory di Shanghai, attendere che sia totalmente operativo per capire come la società riuscirà a reagire al mercato. Secondo alcuni sarà "il trionfo o il crack", Elon Musk e soci hanno però dimostrato più volte di saper uscire da situazioni complicate e con un asso nella manica come la Model 3 potrebbe non essere poi così difficile.

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
0

Le Offerte e le parti di ricambio per Auto e Moto in offerta su Amazon.it.