di

Il 7 marzo 2019 hanno ufficialmente fatto il loro debutto sul mercato (americano, per ora) i Tesla Supercharger V3.0, le nuove colonnine super potenti del marchio americano che promettono tempi di ricarica ridotti all'estremo. Come funziona esattamente il nuovo sistema?

Le nuove stazioni di servizio V3.0 volute fortemente da Elon Musk raggiungono una potenza di picco di 250 kW sulle recenti Model 3, una sferzata di energia utile a ricaricare 120 km di autonomia in soli 5 minuti - il tempo di un caffè, in sostanza. Tesla ha costruito le sue nuove stazioni dotandole di un cabinet da 1 megawatt, il che significa che i 250 kW sono disponibili anche contemporaneamente su tutte e quattro le colonne - prima invece il picco veniva condiviso, con tempi di ricarica maggiorati.

Ma come funziona realmente il sistema? Sul web sono spuntati i primi video test, in alto potete ad esempio vedere una clip registrata in occasione di un beta event di presentazione, e l'impatto è davvero impressionante. Vedere la Model 3 caricare con un picco di 245 kW è davvero "toccante", nella pratica è un assaggio di futuro, quando ricaricare un'auto elettrica sarà veloce quanto un normale rifornimento di benzina. In basso trovate invece un video confronto con colonnina da 120 kW e beh, la differenza di velocità è lampante.

Quanto è interessante?
1
Tesla Supercharger V3.0 in azione: in un video la ricarica a 250 kW