Tesla Roadster: l'incredibile hypercar elettrica arriverà subito dopo il Cybertruck

Tesla Roadster: l'incredibile hypercar elettrica arriverà subito dopo il Cybertruck
di

La seconda generazione di Tesla Roadster promette faville, e arriverà sul mercato portando con sé specifiche incredibili e prestazioni da razzo spaziale. Il problema però è che non manca pochissimo al suo debutto ufficiale.

Quando il progetto fu rivelato nel corso del mese di novembre 2017, la casa automobilistica californiana promise un lancio globale previsto per il 2020. Dopo un po' Elon Musk, CEO della società, annunciò che la Roadster sarebbe arrivata solo dopo la rivisitazione della berlina premium del brand, la nuova Tesla Model S attesa per l'anno in corso.

A ogni modo coloro che hanno già prenotato il bolide elettrico dovranno armarsi di tanta pazienza, perché a quanto pare la Tesla Roadster non arriverà quest'anno, e forse neanche il prossimo. In un podcast di circa due ore dove Elon Musk è stato ospitato da Joe Rogan, si è capito che la sportiva aveva subito un rinvio il quale avrebbe permesso alla compagnia di immettere sul mercato prima modelli a più larga scala.

Quando Rogan ha chiesto informazioni più specifiche Musk ha risposto che non avrebbe potuto fornire una data sicura, visto anche l'impegno profuso per la produzione della nuovissima Model Y, il nuovo SUV che verrà prodotto anche presso lo stabilimento di Berlino non appena questo sarà completato:"La Roadster è un po' come il dessert. Doppiamo prima servire carne, patate, vegetali e altra roba." Così ha commentato Musk che, lo sapete, ama fare analogie ed esprimersi in modo peculiare.

Insomma potremmo non vedere il bolide prima del 2022, ma nel frattempo snoccioliamo un po' di numeri che la riguardano. La Tesla Roadster scatterà da 0 a 96 km/h in appena 1,9 secondi chiudendo il quarto di miglio in 8,9 secondi. La sua velocità massima sarà superiore ai 400 km/h, e i fortunatissimi possessori potranno persino aggiungere un pacchetto denominato "SpaceX Package", che aggiungerà propulsori aggiuntivi dietro la targa.

Per chiudere vi rimandiamo ad una drag race definitiva tra la Tesla Model 3 Performance e la Porsche 911 GT3 RS: ecco l'interessante sfida in accelerazione.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1