Tesla Roadster esposta in museo: sarà la vettura più veloce al mondo

Tesla Roadster esposta in museo: sarà la vettura più veloce al mondo
di

Alcuni giorni fa il Petersen Automotive Museum aveva fatto sapere dell'imminente esposizione di un esemplare di Tesla Roadster. La rapidissima vettura è ancora in fase di sviluppo, ma il brand di Fremont ci ha tenuto a ribadirne alcune caratteristiche di fondamentale importanza: la targa espositiva parla chiaro.

Come potreste notare voi stessi dando un'occhiata al post Twitter in fondo alla pagina, per la Tesla Roadster standard è prevista un'accelerazione da 0 a 96 km/h in 1,9 secondi, mentre con il pazzesco SpaceX Package opzionale l'elettrica decappottabile sarà capace di scattare da 0 a 96 km/h nell'incredibile tempo di 1,1 secondi: un numero "senza precedenti tra le auto stradali odierne."

L'esemplare di Roadster è stato posizionato su un piedistallo del museo non molte ore fa, e la targa illustrativa chiarisce agli osservatori non soltanto che si tratta di un nuovo arrivo, ma anche che lo sviluppo della macchina non è ancora stato ultimato. In effetti il modello è stato presentato da Elon Musk più di tre anni or sono, e il pubblico non vede l'ora di poterci mettere le mani sopra.

In ogni caso, nonostante la scritta non riveli nulla di nuovo, ci teniamo a tradurla riportandola come segue:"Rivelata nel 2017, la Roadster è la seconda iterazione della prima auto rilasciata da Tesla. Alimentata da leggerissime batterie agli ioni di litio e da un propulsore "Plaid", nel quale un motore elettrico muove le ruote anteriore e due unità quelle posteriori, la Roadster standard sarebbe in grado di accelerare da 0 a 96 km/h in appena 1,9 secondi."

"A dimostrazione della versatilità della propulsione elettrica e per aggiungere un ulteriore elemento distintivo in merito alle già elevate performance dell'auto, il già annunciato SpaceX Package aggiungerebbe alla Roadster un propulsore a gas freddo posizionato al retrotreno, il quale permetterà tempistiche di accelerazione da 0 a 96 km/h da 1,1 secondi. Una progressione senza precedenti tra le vetture stradali."

Su YouTube i ragazzi di Engineering Explained hanno già fatto due conti, concludendo che gli 1,1 secondi teorici utili ad arrivare a 96 km/h si tradurrebbero in una forza g di 2,5, che incollerà il conducente ai sedili con una violenza incredibile.

Per ora non abbiamo informazioni circa tempistiche di debutto ufficiali, ma avviandoci a chiudere senza allontanarci da quel di Fremont vogliamo rimandarvi ad un altro imminente modello: sembra che il Tesla Cybertruck non sia affatto lontano.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
1